Ha senso investire in commodity?

Miniere A Cielo Aperto, Sabbia

Aggiornamento articolo agosto 2021 

Con la scelta della FED di avviare una politica monetaria tarata sul raggiungimento di un tasso medio di inflazione al 2% è possibile che la variazione dei prezzi al consumo nei prossimi anni possa tendere ad essere superiore a questo livello. Un terreno teoricamente fertile anche per l’oro e le materie prime in generale.

Ma possono le commodity essere considerate uno strumento di investimento adatto a far crescere il nostro capitale nel corso degli anni? Cerchiamo di rispondere con dei dati numerici certi ad un quesito che coinvolge molti investitori soprattutto dopo mesi di rialzo impetuoso.

La premessa è intanto legata al parametro di riferimento che viene adottato per la misura dei prezzi delle materie prime. Morningstar offre una panoramica sulla selva di indici che popolano il mercato delle commodity. Comprare un indice Bloomberg Commodity Index (ex DJUBS) piuttosto  che un indice CRB può fare molta differenza.

Ad esempio nel periodo luglio 2020 – luglio 2021 un ETF di Invesco con sottostante l’indice Bloomberg ha guadagnato il 40% contro il +50% del Lyxor CRB Index. Continua a leggere