Con un occhio allo specchietto retrovisore…

Sono le mie tabelle preferite quelle riepilogative di fine 2014 che mostrano in un mosaico di colori vincitori e vinti dell’anno passato. Grazie a Novel Investors che ci permette di utilizzarle, le ho appena aggiornate (e le trovate nella colonna di destra del blog).

E’ sempre divertente vedere come lavora bene nel corso degli anni il processo di “mean reversion” , ma anche no! Ciò che era stato buttato via in un anno diventa oro quello dopo (ad esempio la borsa indonesiana tra gli emergenti); oppure ciò che era il non plus ultra dell’azionario diventa il peggior investimento l’anno successivo (la borsa tedesca tra gli internazionali); settori che nonostante la crisi più pesante dal dopoguerra del settore immobiliare americano, in 8 degli ultimi 15 anni finiscono al vertice della classifica tra i settoriali americani (i REIT), o indici azionari che, sulla prospettiva illuminata di qualche analista che vedeva in Mondiali di calcio ed Olimpiadi un volano eccezionale per l’economia, sono stati visti come l’occasione di investimento da non lasciarsi sfuggire assolutamente e poi…per 5 anni consecutivi questa borsa naviga sul fondo della classifica delle performances (vedi alla voce Brasile).

Continua a leggere