La Piramide dell’Investitore

Più o meno tutti quanti conosciamo la piramide alimentare.

Alla base i cibi considerati più sani come frutta e verdura ed al vertice quelli il cui consumo dovrebbe essere solo occasionale per i potenziali danni che potrebbero apportare alla salute di ciascuno di noi.

Morningstar ha pensato così  di creare anche una piramide dell’investitore.

Ne esistono a dire il vero svariate di queste piramidi “finanziarie”, ma per l’uso divulgativo di questo articolo non serve andare a scandagliare tutta la rete.

Alla base troviamo ciò di cui ogni persona o famiglia dotata della capacità di risparmiare denaro non dovrebbe mai fare e meno. Salendo verso la vetta troviamo quei comportamenti/azioni che solo occasionalmente richiedono tempo e risorse mentali per mantenere comunque sano il portafoglio di investimento.

piramide

Questa figura (ed il significato intrinseco che essa contiene) può essere utile soprattutto per i nuovi investitori che hanno tempo davanti a sé per costruire un buon piano di investimento.

Cominciamo.

Base della piramide: Definire i propri obiettivi finanziari

Quando si comincia a risparmiare lo si fa per raggiungere una serie di obiettivi di breve o di lungo periodo.

Possiamo risparmiare a puro scopo precauzionale, oppure perché fra 5 anni abbiamo in progetto di sostituire l’auto, o per accantonare la somma necessaria a finanziare lo studio dei nostri figli o ancora per mettere da parte una somma integrativa per vivere bene la pensione.

Certamente possono anche essere obiettivi finanziari più immediati e pratici (semplicemente massimizzare il rendimento del nostro risparmio nel breve periodo), ma ognuna di queste scelte presenta rischi ed opportunità.

Più l’orizzonte temporale sarà breve e più saranno alte le aspettative di rendimento, maggiori saranno i rischi che dovremo correre per cercare di raggiungere questo obiettivo.

Più ampio sarà l’orizzonte temporale più i rischi potranno essere spalmati nel tempo aumentando le probabilità di centrare l’obiettivo fissato in partenza.

Definiti quindi obiettivi ed orizzonte temporale si sale di un gradino.

Continua a leggere