Di quanto devono Sovraperformare ogni anno i Fondi per essere più Convenienti degli ETF?

Ho ricevuto diversi commenti, in alcuni casi anche critici, relativamente all’articolo “Come farsi regalare un auto dal vostro Piano di Investimento”.
La critica principale che mi è stata mossa è quella di non aver considerato nei vari calcoli comparativi la capacità di un fondo a gestione attiva di sovraperformare in modo consistente il benchamrk.

Clipboard03

Non nego che esistono fior di gestori capaci di muoversi bene sul mercato, ma intanto dovrete avere la fortuna di selezionarli e di fare ciò nel periodo giusto. Le tante statistiche che ogni anno vengono pubblicate mostrano infatti non che i gestori sono incapaci, ma che fanno fatica a ripetere con continuità e nel lungo periodo performance sempre superiori al benchmark (senza considerare la possibilità che il gestore possa abbandonare quel fondo in cui voi investite).
Sono i costi la principale zavorra dei fondi nel lungo periodo e nel confronto con gli ETF. Essendo poi il mercato finanziario frequentato ogni giorno da soggetti che vincono a fronte dello stesso numero di soggetti che perdono, faccio fatica a pensare che l’investitore è capace di saltare ogni anno sul cavallo vincente.
Ma supponiamo che i critici hanno ragione e che i fondi siano in grado di creare valore all’investimento superando costantemente ogni anno il benchmark. Ma di quanto devono farlo per rendere accettabili i maggiori costi sostenuti nell’investimentonei fondi stessi?
Ho provato a fare diverse simulazioni ed ecco il risultato. Continua a leggere