Preoccuparsi…ma Non Troppo

Riporto nelle prime righe di questo post lo scritto di SocGen pubblicato in un recente report e poi ripreso dal sito ZeroHedge. La frase è questa “we can say our models put the average (median) probability of seeing a bear market in Q2 2015 at about 18.4% (median = 17.5%). Although the suggested probability is not very high, we still need to remain cautious”. Vi risparmio l’inutile seguito in cui si citano ben 11 fattori da monitorare per catturare i germi del bear market. Il contesto è quello delle previsioni di mercato espresse dal team Quant di SocGen.

supercazzola
Parto da questo per fare un gioco. Se vi dicessero che i mercati hanno l’81,6% di possibilità di continuare a salire voi cosa fareste con i vostri soldi? Probabilmente aumentereste l’esposizione azionaria del vostro portafoglio, ma se poi le cose dovessero andare male fissereste nella mente il presunto “guru” e gli rinfaccereste il cattivo consiglio.

Invece gli amici francesi vi lanciano lo stesso messaggio ma girandolo dall’altra parte. I nostri modelli ci dicono che c’è il 18,4% di arrivare ad un bear market (ovvero l’81,6% di non averlo); se accadrà potranno sempre ricordarvi che l’avevano previsto come dei veri guru. La frase poi “we still need to remain cautions” è un capolavoro da supercazzola del conte Mascetti. Cauti rispetto a cosa? Al fatto che prima o poi dopo 6 anni di rialzo c’è una probabilità su 5 che crolli tutto?

In finanza ci sono due alternative, compro o vendo. Posso tenere ma prima o poi una decisione la devo prendere. Se fate trading il gioco delle probabilità di breve periodo ha un senso, ma nel lungo periodo cercare il timing di uscita (o di entrata) è puro fumo soprattutto se derivante da analisi discrezionali come questa in cui il periodo di analisi viene calibrato in base al risultato che si vuole ottenere

Se prenotate un aereo e vi dicessero che avete il 18,4% di veder cadere il vostro aereo da oggi in avanti voi continuereste a volare con quella compagnia? Ovvio che no, ma mentre un’affermazione del genere porterebbe al fallimento della compagnia (o ad una fobia collettiva), per quale motivo la stessa previsione di caduta pesante nel valore dei vostri investimenti non è presa con la stessa importanza? Se SocGen vi dicesse chiaramente che avete il 18,4% di probabilità di perdere soldi con i loro fondi azionari continuereste a comprarli?

Uno dei grafici evidenziati come critici da SocGen è quello che indica come in sei anni il ritorno dello S&P500 ha toccato il 200% ed in passato solo nel 1929 e nel 1999 si sono visti casi simili con le conseguenze che conosciamo. Ma chi ha scolpito nella pietra i sei anni? Perché non prendere ad esempio un orizzonte a 10 anni dal quale si vedrebbe che lo S&P500 cresce del 75% rispetto al 2004, mentre nel 1959 e nel 1997 si toccò il +300%?

Potrebbe anche essere che i francesi azzecchino la previsione (ma anche no) e questo a mio modo di vedere è solo rumore inutile. Da quanto tempo sento analisti che professano i rialzi nei tassi e guardate dove siamo arrivati.

Lasciate perdere queste analisi, impiegate meglio il vostro tempo e curatevi del vostro piano di investimento in fase iniziale facendo una manutenzione periodica ma non asfissiante. Nessuno può sapere quanto durerà il rialzo oppure se fra 1 anno avrete perso il 30%.
Pensate ai vostri obiettivi, al vostro orizzonte temporale e fatevi questa domanda. Se fra 1 anno le borse hanno perso il 30% io avrò bisogno di quei soldi? O invece potrò alimentare ulteriormente il mio investimento comprando a prezzi scontati? Ponete sempre dei quesiti a voi stessi, immedesimatevi in situazioni spiacevoli, in scenari anche peggiori di quelli prospettati da SocGen ed in tutta onestà cercate di capire se il vostro piano di investimento è sostenibile o necessita di qualche aggiustamento.

Fonte: Zero Hedge

Leggi anche: La finanza NON è una scienza

                        Lasciate perdere le previsioni finanziarie di fine anno

                        Bond e azioni, quando il toro verrà preso per le corna?

                         Sei anni di rialzo…è tutto normale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...