Quanto del Vostro Rendimento si Perde in Costi

In diversi post abbiamo citato il controllo dei costi come un fattore determinante nel vostro risultato finale di investimento. Siccome penso che le immagini valgono più di mille parole voglio mostrarvi cosa succede al vostro investimento se, a fronte di un rendimento medio annuo del 5% su diverse scale temporali, applicate un costo medio del 1,5%.

Le parti bianche dell’istogramma rappresentano il rendimento “perso” per effetto dei costi, quelle nere rappresentano invece la parte acquisita.
(L’ipotesi è fatta non considerando costi di entrata ed uscita ma solo il cosiddetto TER – Total Expense Ratio applicato su simboliche 10 mila sterline di investito che possiamo tranquillamente considerare come Euro ).

vanguard1Fonte: https://www.vanguard.co.uk/uk/portal/investor-resources/learning/tools#Cost

Già dopo un anno avete lasciato sul terreno il 31% del rendimento, ma più ci spostiamo in avanti temporalmente più la mancata capitalizzazione di quella fetta di performance portata via dai costi si fa sentire. Dopo 10 anni il 36% del rendimento è perso (2.253 Eur su 6.288 totali), dopo 25 anni se ne va in costi il 44% di rendimento e dopo 50 anni (ma questa mi pare un’ipotesi un po’ accademica con poco riscontro pratico) addirittura il rendimento perso supera quello che ci è stato ritornato, ovvero il 57%. Se per ipotesi investissimo quindi 10 mila Euro per 50 anni al rendimento medio del 5%, con un costo di gestione del prodotto del 1,5% di quel 104.673 che ci spetterebbe, solo 44.470 tornerebbe nel nostro portafoglio.

cost2
Se ripetiamo lo stesso esperimento abbassando il rendimento medio al 3% già a partire dal primo anno lasciamo sul campo oltre il 50% del rendimento per effetto dei costi con una progressione che dopo 25 anni è pari al 59% e dopo 50 anni addirittura al 68%. Inutile dire che più si abbasso il rendimento medio più è alta la percentuale dello stesso che lasciamo sul campo per effetto di costi così alti.

Decisamente diverso risulta l’istrogramma se abbassiamo il costo medio allo 0,30% con un rendimento atteso medio annuo del 5%.

vanguard3Il bianco praticamente scompare e dopo 25 anni rinunciamo a solo il 10% di tutto ciò che il mercato ci ha ritornato per arrivare fino a 50 anni dove i costi ci costringono a lasciare sul campo il 15%. Dei 104.673 di prima 88.722 tornerebbero nel nostro portafoglio, il doppio rispetto alla simulazione precedente.
Semplice come bere un bicchier d’acqua vero?

Leggi anche: Quando il controllo dei costi supera l’asset allocation

                        L’investimento attivo è un gioco a somma zero? No peggio…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...