Macchine e prezzi perfetti

robotSegnalo questo articolo in italiano di Robert Shiller .
L’argomento è quello della presunta capacità della tecnologia odierna di scegliere investimenti sempre più sofisticati ed a prezzi corretti creando un generale appiattimento nelle capacità di creare il cosiddetto alpha, ovvero quel differenziale di valore rispetto ad un ipotetico benchmark di riferimento a cui ambisce ogni gestore di fondi attivi.
L’avvento dei ROBO-Advisors va in questa direzione e le statistiche sulla capacità dei fondi di superare gli indici effettivamente sembrano indicare che la strada è quella, ma non credo affatto che sia merito della tecnologia.
Sono però d’accordo con Shiller quando dice che gli stili di investimento passati (come quello di Buffett) possono essere catturati da algoritmi, ma la vera fonte del successo è capire quando un metodo è da abbandonare per idearne un altro. Difficilmente uomo e macchina (programmata dall’uomo) capiscono quando tagliare i ponti con un’idea del passato fino a quando quella stessa idea non viene sconfessata da una direzione esattamente opposta a quella auspicata.

Esistono storia di grandi investitori capaci di prevedere crisi finanziarie o cavalcare bull market travolgenti quando il resto del mondo finanziario era di tutt’altro avviso, il problema è che molti di questi grandi strategist sono poi scomparsi nel nulla non riuscendo più a ripetersi.

Credo quindi che la tecnologia aiuterà i singoli investitori a ridurre i costi diretti ed indiretti di un investimento, migliorerà il metodo di investimento forzando un’educazione finanziaria che farà solo bene, ma il cosiddetto alpha continuerà a rimanere una specie di utopia che da decenni in molti rincorrono (e che per anni acchiappano anche) ma che nel lungo periodo è insostenibile perché la finanza applicata con fondi a gestione attiva non è un gioco a somma zero, ma peggio di zero.

Detto ciò le bolle speculative si gonfieranno anche in futuro e scoppieranno lasciando dietro di se sentimenti molto umani che i robot e la tecnologia non potranno ovviamente prevedere né riparare in 1 nanosecondo.

Leggi anche: La nuova era dei ROBO-Advisors

                       Il lato democratico della tecnologia finanziaria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...