L’Asset Allocation di ArcheoWealth (Bilancio 2015)

Siccome all’epoca dei due post “L’asset allocation di Archeowealth” e “l’asset allocation di Archeowealth (aggiornamento)” avevo ottenuto diversi riscontri di interesse da parte dei lettori, credo sia giusto farvi sapere com’è andata quest’annata difficilissima per chi deve costruire portafogli di investimento.

Sicuramente la chiusura dell’anno è al di sopra delle attese di rendimento che avevo stimato a gennaio 2015.

Il +5,7% di performance raggiunta in 12 mesi è un risultato soddisfacente ottenuto con una volatilità di 10 punti ed un tasso di inflazione annuo dello 0,1% che perciò lima il rendimento reale al 5,6%. Al netto della tassazione fiscale il risultato finale è stato del 4,1%; considerando che un BTP italiano a 10 anni rendeva il 31 dicembre 2014 l’1,6% al lordo di tasse ed inflazione, c’è di che essere soddisfatti. Continua a leggere

Annunci

Selezionare è Molto Difficile

A volte ci sono persone capaci di esprimere in poche righe dei concetti complessi. Jason Zweig, uno dei celebri columnist del Wall Street Journal è uno di questi.

“Picking market-beating stocks is hard. Picking the people who can pick market-beating stocks is at least as hard. And picking funds that can pick people who can pick market-beating stocks may be the hardest of all.”

Questa è una delle sue frasi che più mi hanno colpito; traduco per chi non ha familiarità con l’inglese cercando di allargare il concetto. Continua a leggere

Supponiamo di Essere sul Picco del Mercato Azionario

Quante volte ho sentito dire la frase “non voglio comprare con mercati azionari così cari”; e quante volte ho sentito dire la frase “non voglio comprare con mercati azionari in caduta libera”.
Questo è l’annoso problema di chi si fida solo del proprio istinto o del consiglio del guru di turno, privandosi delle splendide opportunità che ciclicamente il mercato azionario è stato in grado di offrire nella sua storia.
Trovo veramente carino il grafico fonte Bank of America nel quale l’analista americana Savita Subramanian ha ricostruito dal 1930 i comportamenti dei prezzi prima e dopo un picco di mercato.
Quello che esce nel grafico è ovviamente un “medione” che offre però diversi spunti di riflessione. Continua a leggere

Mappa Futura dei Rendimenti

Prima di essere inondati dalle solite previsioni 2016 da parte degli analisti finanziari di tutto il mondo, mi sembra interessante mettere in evidenza un bel grafico pubblicato su questo sito canadese.
L’autore dell’articolo ha fatto una cosa molto semplice (che  poi sono sempre le migliori).
Sull’asse verticale sono stati messi i rapporti prezzo-utili espressi dal Cape di Shiller, mentre sull’asse orizzontale troviamo i rendimenti del titolo di stato americano a 10 anni, tutto questo dal 1881 al 2015. Il colore dei pallini esprime i rendimenti a distanza di 10 anni ottenuti su un portafoglio 60/40 in versione total return.
Il rosso intenso esprime i rendimenti decennali futuri più bassi, il verde scuro quelli futuri più alti. I triangoli neri esprimono i rendimenti futuri che usciranno dalla finestra di dati partita nel 2006 e di cui non disponiamo ovviamente dei dati effettivi. Allo stato attuale possiamo stimare un rendimento azionario nell’ordine del 6% annuo per la prossima decade a fronte di un rendimento obbligazionario di poco superiore al 2%.

shiller tbond Continua a leggere

Grafico della Settimana: Azioni BRIC

Cominciamo da questo sabato una serie di post che mirano a mettere in evidenza gli andamenti grafici più interessanti ed originali di asset finanziari assolutamente replicabili da ogni investitore tramite fondi/ETF/ETC/Azioni/Obbligazioni/Valute.

La speranza è che questi spunti possano essere di aiuto nelle scelte di investimento presenti e future.

I grafici, per volontà dell’autore, non saranno commentati proprio perchè verranno selezionati solo quelli che “parlano da soli”.

Questa settimana presentiamo l’indice azionario BRIC 50 rappresentativo delle società più capitalizzate di Brasile, Russia, India e Cina. Si direbbe che siamo al momento della verità o reazione o rottura decisa verso il basso.

bric50

Buon Natale da InvestireconBuonSenso.Com

Visti i temi finanziari affrontati sul blog ci sembra il modo giusto per fare a tutti i lettori sinceri auguri di Buon Natale

spx-christmas-tree-returns-dec-9La distribuzione dei rendimenti annui della borsa americana dal 1815 altro non è …che un albero di Natale che quest’anno crescerà in altezza.

Auguri a tutti i lettori.