Grafico della Settimana: Azioni Scandinave

Continuano i post che mirano a mettere in evidenza gli andamenti grafici più interessanti ed originali di asset finanziari assolutamente replicabili da ogni investitore tramite fondi/ETF/ETC/Azioni/Obbligazioni/Valute.

La speranza è che questi spunti possano essere di aiuto nelle scelte di investimento presenti e future.

I grafici, per volontà dell’autore, non saranno commentati proprio perchè verranno selezionati solo quelli che “parlano da soli”.

Questa settimana presentiamo l’indice azionario scandinavo per eccellenza, l’Msci Nordic. Niente da fare per quello che riguarda il tentativo di superare i massimi del 2000. Verrebbe proprio da dire che la “stagnazione nordica” prosegue.

msci nordic

Smettetela di Guardare Tutti i Giorni l’Andamento dei Vostri Investimenti

In questo post “I guardoni degli investimenti” avevamo già indicato come risultasse pericolosa per la salute del nostro piano di investimento un controllo troppo assiduo del suo andamento.
Considerando che il peso psicologico delle perdite è maggiore di quello degli utili e che sostanzialmente ogni giornata di trading ha il 50% di probabilità di chiudere con il segno più o con quello meno, se l’investitore getta un occhio al suo portafoglio una volta al giorno o alla settimana o al mese rischia che l’avversione alle perdite prenda il sopravvento. Le scelte di smobilizzo dell’investimento diventano così deleterie proprio perché fatte agendo in maniera impulsiva nel breve periodo a fronte di un piano che dovrebbe invece avere un orizzonte di lungo periodo.
Andando a vedere le serie storiche degli ultimi 144 anni il Robo-Advisors Wealthfront Continua a leggere

Usare le Emozioni per Valutare le Azioni

In momenti di tensione finanziaria come quelli che stiamo vivendo le pillole di buon senso che fornisce Jason Zweig sul suo libro Il piccolo libro che salva i tuoi soldi. Come avere la meglio su mercati rischiosi, sui truffatori e su voi stessi possono tornare molto utili.

Con riferimento specifico al mercato azionario Zweig ricorda come sono le nostre emozioni a rappresentare uno dei miglior strumenti a costo zero per valutare un’azione e soprattuto il suo ritorno futuro. Quando pensate che i guadagni azionari saranno generosi anche in futuro (e soprattutto vi sentite tranquilli circa il fatto che l’investimento azionario è l’unico possibile, aggiungo io), le delusioni sono dietro l’angolo ed è probabile che i prezzi sono destinati a scendere. Quando il mondo vi sembra prossimo alla fine, allora le azioni sono probabilmente convenienti. Continua a leggere

Il Coraggio Paga

Ho sempre pensato che la forte resistenza di ogni giovane ragazzo italiano ad investire i suoi primi risparmi su mercati rischiosi come quello azionario fosse più frutto di un retaggio culturale del passato (e di una cultura finanziaria volutamente tenuta a livelli infimi dalle istituzioni governative e bancarie) che di una reale paura di perdere denaro. Il Bot o il CCT ha sempre rappresentato per le vecchie generazioni un elemento di certezza, generatore di rendita sicura. Peccato che se confrontati in termini reali questi investimenti non sono mai stati in grado di fornire ritorni superiori all’azionario, ma questo capisco che è difficile da spiegare quando le cedole percepite sono del 5%-6% o anche più alte.
Ora però questo mondo non esiste più. Continua a leggere

Sfortunati Sì, ma Fessi No!

msci worldE’ normale per un risparmiatore guardare un grafico come quello dell’indice azionario Msci World e spaventarsi quando si sente dire che può cominciare a mettere denaro sul mercato azionario fin da subito.

Perché dovrei entrare ora che i prezzi sono così alti? Non voglio fare la figura del fesso ed entrare ora quando potrei comprare a sconto più avanti!

Osservazioni tutte lecite e che forse potrebbero anche nascondere un fondo di verità (prezzi più bassi fra qualche mese), ma siccome non sappiamo dove sarà il mercato fra 1, 5 o 10 anni, ribadisco il concetto che non conta il timing di ingresso, ma il tempo totale in cui state dentro il mercato. Ovvio che se siete dei fenomeni paranormali ed azzeccate tutti i massimi e tutti i minimi potrete licenziarvi e gestire il vostro conto online da qualche spiaggia tropicale, ma siccome non conoscono nessuno che fa questo di mestiere…torniamo con i piedi per terra. Continua a leggere

Questione di Alternative

In un tweet di qualche giorno e nel pieno della tempesta che stava colpendo i mercati azionari, avevo cercato di vedere il classico bicchiere mezzo pieno esprimendo la mia gioia nell’investire con il mio Piano di Accumulo mensile a prezzi scontati del 10% rispetto ai livelli del mese precedente.
Come ben sapete uno degli asset sui quali punto maggiormente è un ETF indicizzato al Msci World. Azioni mondiali a costo contenuto con assoluta fedeltà al benchmark; questo è quello che fa il prodotto e questa è la mia esigenza. Continua a leggere