Kiss of Death?

kiss

Sapete bene che noi di Investireconbuonsenso.com vediamo sempre di buon occhio le correzioni sui mercati perché ci permettono di comprare a prezzi scontati ciò che comunque acquisteremmo regolarmente mese dopo mese per arrivare a completamento del nostro piano di investimento. Il tutto però a prezzi decisamente più bassi e quindi a rendimenti più alti.

Da questo punto di visto all’interno della nostra piccola squadra siamo più o meno tutti allineati nel ritenere l’estate 2016 a serio rischio di volatilità sui mercati finanziari, che poi significa ribassi negli asset più rischiosi.

L’immagine (fonte Msci Index Research) indica tutti i possibili focolai capaci di scatenare tensioni nel mondo finanziario anche se, come ci insegna Il Cigno nero di Nassim Taleb, è l’imprevedibile ciò che rovina i piani di algoritmi ed operatori finanziari.

msci

Il nostro Geowealth ha classificato come Kiss of Death (bacio della morte) il recente movimento dei mercati azionari mondiali. Il grafico mostra per l’appunto l’indice mondiale Msci World ed il massimo di aprile rischia effettivamente di essere l’ultimo sussulto di borse un pò carucce e ora potrebbero fare quello che in gergo è definito “repricing”. Tradotto una discesa di prezzo in grado di rendere più conveniente, ed in prospettiva futura più redditizi, gli investimenti azionari.

Inutile dire che le previsioni nostre come di chiunque altro possono non essere corrette; quindi questo scenario potrebbe non verificarsi, ma per noi cambia poco salvo qualche piccolo aggiustamento tattico nei nostri portafogli. L’importante è essere sul mercato quando si creeranno delle opportunità.

msci

Quando si prende un aereo non si è conoscenza di una turbolenza in arrivo fino a quando non ci si è dentro. Se il volo andrà bene tanto meglio, ma se ci incontreremo una tempesta sarà sufficiente allacciare le cinture di sicurezza, sopportare un po’ di mossa e fidarsi del pilota. Passata la turbolenza, con le probabilità di disastro aereo talmente basse da rendere l’evento quasi impossibile, potremo così raggiungere la destinazione prevista (il nostro obiettivo). Il volo non sarà perfetto, ma i mercati nel lungo periodo non sono piatti, hanno sempre dei movimenti verso l’alto e verso il basso, questo è inevitabile. Quello che conta è il risultato finale e  sapere dove vogliamo andare.

Se la sfortuna non si accanirà contro di noi nei prossimi 20 anni. allora possiamo stare tranquilli e goderci i prossimi cali di borsa pensando che andremo sul mercato a comprare la stessa merce del giorno precedente, ma a prezzi molto molto più interessanti e profittevoli.

Annunci

2 thoughts on “Kiss of Death?

  1. Gab 12 maggio 2016 / 5:52

    Ciao,complimenti x il tuo blog, lo trovo molto interessante, ricco di spunti, idee concrete e analisi. Riguardo le correzioni di mercato e gli acquisti a rate sono da sempre convinto sostenitore. C’è un però che mi preoccupa molto… Ed è la situazione attuale , il momento storico mai successo in precedenza con l iper attivismo delle banche centrali con i loro QE. Tutto questo ha portato a quotazioni gonfiatissime molti asset. La mia paura è quella di un crollo profondo generale sul mercato con massimi raggiungibili nuovamente solo e forse nel lunghissimo periodo. In questo momento sarei più per la liquidità ed eventualmente beni rifugio (oro e non saprei quali altri…) Cosa ne pensi?

    Mi piace

    • archeowealth 12 maggio 2016 / 21:02

      Ciao Gab. Cosa ne penso? Bella domanda e dipende con che orizzonte ragioniamo. Sempre partendo dal presupposto che qui nessuno ha la sfera di cristallo (altrimenti i blogger si trasferirebbero ai Tropici -)), la mia view di breve, ovvero di questa seconda parte del 2016, l’hai capita bene. A differenza di te però non sono così negativo nel lungo periodo. Le banche centrali hanno comprato tempo spostando avanti le lancette di un bull market ormai maturo. Faccio fatica a comprendere il comportamento della Fed nel non alzare i tassi e questa forse è la fonte di preoccupazione maggiore per me. Penso che se correzione ci sarà non ricalcherà lo schema del 2008 e rappresenterà una grande occasione di acquisto per chi fa piani di investimento a 10 anni e oltre. Se per te è questo il lunghissimo periodo allora siamo d’accordo sul fatto che ci vorrebbe un pò per rivedere i massimi. Ma nel frattempo le azioni staccano dividendi ed in percentuale certamente più elevata rispetto ai bond. Quindi non è vero che si perderebbe solo. Anche assumendo di tornare pari fra 20 anni incasseremmo dividendi presumibilmente superiori ai tassi sui bond ventennali di adesso.
      I beni rifugio? La liquidità? Guarda tutto ci può stare purchè consapevoli tutti che si parte senza margini di guadagno (liquidità) e con incertezza assoluta (oro). La Sterlina o il lingottino si possono anche comprare, ma mi fermerei qui. Preferisco un ptf bilanciato consapevole che nei prossimi mesi/anni potrei anche vederlo sotto del 10/15%.
      Una delle più belle frasi che ho letto ultimamente è quella che spiegava cos’è il rischio. Il rischio è semplicemente investire i propri soldi in un modo tale da non avere fondi da investire quando le quotazioni degli asset più volatili appaiono particolarmente convenienti. In questa situazione non mi ci voglio trovare perchè mi perderei una delle poche finestre favorevoli della mia generazione. Quindi mette le uova in più panieri e vivrò sereno la prossima correzione, leggera o pesante, sempre se ci sarà!
      A presto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...