Re Dollaro

Capire da che parta potrà andare in futuro una valuta è un esercizio molto complicato, ma una divisa in particolare ha un impatto notevole su tutti i portafogli di investimento. Stiamo parlando del Dollaro americano.

Non ci vuole molto a capire perchè questa affermazione non può essere smentita da nessuno. Il Dollaro è la valuta di riferimento mondiale con la conseguenza che la maggior parte degli asset finanziari, dei fondi di investimento, degli Etf, ecc… sono denominati in Dollari per poi successivamente ed eventualmente essere declinati in Euro per la commercializzazione.

Questo rende pressochè impossibile (e poco saggio) costruire un portafoglio privo del rischio di cambio, con gli asset manager e i consulenti che cercano continuamente di mixare la giusta quantità di biglietti verdi in portafoglio. Oltretutto in questo momento storico avere Dollari Usa significa avere un vantaggio di rendimento superiore al 1% annuo. Per questo motivo tatticamente, tentare di aumentare l’esposizione in Dollari nel momento giusto unisce al  vantaggio di tasso quello valutario. Spesso e volentieri non basta l’analisi tecnica per arrivare a certe conclusioni ed il risultato non sempre è garantito rendendo perciò opportuna una diversificazione nel rischio cambio indipendentemente da quello che si pensa possa accadere. Scommettere su una valuta va bene, ma siccome non abbiamo mai la certezza di essere nel giusto, è corretto non farne una strategia dominante ma solo residuale.

Fatta questa doverosa premessa, non posso notare come i miei due “fari” tecnici stanno convergendo verso la stessa idea. Per quello che riguarda il mondo valutario (ma non solo viste le loro capacità eccellenti di analisi su tutto le principali asset class) come sapete da tempo le mie preferenze vanno per il team di analisti valutari di Age Italia (che ringrazio per l’ottimo trade sul Rand sudafricano!!).

Ebbene nell’ultimo rapporto settimanale (ed anche in quello precedente a dire il vero) il loro tono sul Dollaro è completamente cambiato. Azzeccata infatti la debolezza del Dollaro degli ultimi mesi, ora le parole sono molto più possibiliste circa un rafforzamento del biglietto verde anche alla luce di una interessante correlazione con la valuta cinese Renmimbi.

Uno dei grafici tecnici presentati nel rapporto è quello settimanale. Da esso si percepisce chiaramente come, per l’ennesima volta, la parete superiore del trading range ha retto (1.15) e lo ha fatto con una figura tecnica che in gergo si chiama shooting star (stella cadente). I cerchi indicano cosa è successo nei casi successivi il formalizzarsi di questo evento.

shooting

A dire il vero l’analisi è molto più approfondita e si basa anche su indicatori di sentiment, ma ovviamente per questo vi rimando al rapporto settimanale degli amici di Age Italia.

Allora ho interpellato il mio secondo faro tecnico e qui entra in campo Geowealth. Sentendosi punto sul vivo il nostro analista tecnico ha sfoderato un altro grafico dal quale si desume come effettivamente le due opinioni concordano.

Anche Geowealth pensa che valga la pena cominciare ad accumulare Dollari americani in prospettiva seppur non ancora convinto del fatto che il massimo primario di EurUsd è stato raggiunto. Il grafico è quello che segue.

geowealth

Geowealth ha utilizzato un oscillatore che mostra come, raggiunti certi livelli detti di ipercomprato (sopra 70), un top di EurUsd è nell’aria. Dal grafico si nota con le barre verticali cosa è successo dopo il formalizzarsi di questo evento, così come si vede che ci siamo vicini (l’oscillatore è a 61) ma non ancora arrivati alla fatidica quota 70. Quindi nel breve un pò di debolezza di Dollaro ci starebbe ancora. Se il trend ribassista dell’Euro è destinato a continuare (e questo è un se che come sempre pesa in ogni analisi), allora non dovremmo essere lontani da un buy Dollar con un eccellente rapporto rischio rendimento.

Come giustamente sottolineano gli analisti tecnici, è questione di probabilità e quindi non conviene mai fare una scelta netta. Meglio utilizzare il buon senso e mettere più uova nello stesso paniere. Quello che farò personalmente sarà incrementare tatticamente un pochino i Dollari in portafoglio, senza esagerare e mantenendo comunque il rischio valutario non preponderante.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...