Quando le Sirene Chiamano…Tappatevi le Orecchie!

ulisse

Ottimo articolo di Pension Partners che dovrebbe servire da ennesimo strumento di educazione finanziaria per ogni investitore. Quando le sirene della scommessa chiamano, tappatevi le orecchie ed evitate di fare errori madornali comprando prodotti di cui conoscete poco e che già in partenza vi danno per perdenti.

L’oggetto del contendere è l’Etn sulla volatilità scambiato a Wall Street con il nome di iPath S&P500 Vix Short Term. Ovviamente nato per chi vuole giocare sulle frequenti spike di volatilità, ha messo ogni investitore di fronte alla dura realtà in questi anni.  Dal momento in cui ha cominciato a trattare l’Etn ha perso il 99,75% e, se pensiamo al primo investitore che comprò a quel prezzo, ricordiamogli con fare beffardo che servirebbe un semplice +39900% per recuperare tutto!

pensione2

Dal 2009 questo Etc ha vissuto mediamente il 41% delle sue giornate in positivo, peccato che già a 1 mese siamo al 29% e a 1 anno siamo a zero.

La colpa è da imputare certamente ad una volatilità strutturalmente in calo dal 2009, ma da solo questo fenomeno non può certamente spiegare questo bagno di sangue.  Un altro motivo, forse più concreto e pesante,  è di natura tecnica. La curva futures del Vix (che non ha un valore spot) quota spesso in posizione contango, ovvero le scadenze lunghe hanno valori più alti di quelle brevi. Di conseguenza il passaggio dal contratto corrente a quello successivo avviene giorno per giorno vendendo nella maggior parte dei casi basso e comprando più alto fornendo una strutturale perdita all’investitore.

Terzo elemento l’effetto compounding di cui abbiamo parlato qui.

Insomma scommettere sulla volatilità ha un costo molto salato. Va bene per fare trading nell’intraday, punto e a capo. Più passano i giorni e più siamo destinati a perdere denaro, questo è sicuro.

Se poi pensiamo che le borse passano la maggior parte del loro tempo in rialzo, ha senso fare una scommessa di questo tipo con uno strumento così inefficiente?

Leggi anche: L’importanza di conoscere su cosa investiamo

                       Perchè gli ETF short non vi proteggono sempre dai ribassi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...