Rendimento Reale, Questo Sconosciuto

segaIn un articolo recentemente pubblicato sul sito online del Sole24Ore vengono fatte alcune considerazioni circa il contesto attuale dei tassi negativi nel mondo, spiegando perché Stati Uniti e Gran Bretagna non sono finiti dentro la spirale del tasso negativo a differenze di altre aree economiche concorrenti. Le considerazioni di fondo dell’articolo possono essere condivisibili, ma ancora una volta si racconta al lettore una storia che dal punto di vista educativo non regge.

Come indicato dal sito Zerohedge siamo arrivati a quota 13.7 miliardi di dollari con le emissioni a rendimento negativo dei paesi del G10, il 35% di tutto il debito di questi paesi. Il Giappone conta per il 58% di questo importo. Ribaltando la questione e guardando ai tassi negativi si scopre che gli Stati Uniti detengono il 60% delle emissioni a rendimento positivo del G10 che diventano 89% nelle scadenze inferiori all’anno. Secondo questa tesi chi vuole avere rendimenti positivi dovrebbe investire solo in America, ma…c’è un ma. Continua a leggere

Annunci