Il Falso Mito dei Tassi Bassi = Perdite Sicure sulle Obbligazioni

Clipboard01Titolo provocatorio il nostro, ma non tanto lontano dalla realtà e che ci viene spiegato in modo accurato dal post  di Cullen Roche.

Il fondatore di Orcam Group ci ricorda come i tassi di interesse americani dal 1940 al 1980 salirono dal 2% al 15%, ma un titolo decennale americano alla fine del periodo riuscì a portare a casa un rendimento nominale annuo del 2,85%. Ma come? E tutti gli scenari catastrofici che ci vengono proposti da giornali, analisti e gestori? Beh, ognuno fa il suo lavoro e non sempre coincide con il nostro interesse personale. Fare notizia, vendere prodotti innovativi o ancora dare un senso alla gestione attiva per guadagnare commissioni, non sempre queste attività permettono di educare finanziariamente i risparmiatori. Ma soprattutto ogni attore finanziario ragiona nel breve periodo, mai nel lungo periodo ovvero in quello che potrebbe essere il vostro orizzonte temporale. Quindi la storia viene riproposta solo quando serve (vedi disastri di borsa, un tema che si vende sempre bene).

Ma torniamo al nostro argomento. Continua a leggere