Vedere Cammello Pagare Moneta

camm

Cullen Roche sul suo blog sembra già allertare gli investitori circa le proposte che i gestori di fondi a gestione attiva (ma forse anche di Etf smart beta) potrebbero presto inviare, tramite la loro offerta di prodotti, alla clientela privata.

Se oggi lo scenario di bassi rendimenti attesi riguarda sia azioni che bond, sarebbe un assurdo dover pagare alte commissioni per avere bassi ritorni reddituali.

Tutta l’industria del risparmio gestito dovrà ridimensionare le proprie pretese sia per il contesto di mercato che per la concorrenza dei prodotti low cost.

Il processo sarà lento ma inevitabile, ma ovviamente ci sarà qualche fondo a gestione attiva che però cercherà di salvare conti, bilancio (e bonus) “imponendo” all’investitore  prodotti complessi e cari. E qui l’investitore dovrà alzare la guardia.

Come spiega molto bene Cullen Roche aspettiamoci nei prossimi mesi di familiarizzare con alcune di queste frasi pronunciate da qualche fondo di investimento.

  • Attenzione perché sta per arrivare un nuovo 2008 ed allora guardate qui come siamo stati bravi in quegli anni a gestire il denaro.
  • Abbiamo una strategia quantitativa proprietaria che sulla base dei backtest ha ottenuto eccellenti risultati anche in contesti difficili (se guidate guardando sempre lo specchio retrovisore il destino è segnato)
  • L’alpha storico del fondo vi permetterà di “battere il mercato” (al lordo dei costi, ops!)
  • Gli elevati costi derivano da una tattica molto attiva sul portafoglio in grado di ripagare nel lungo periodo l’investitore.
  • Azioni e bond non possono rimanere da soli in un portafoglio del 2016. E allora vai di multi asset con inserimento di strumenti “alternativi” (diffidare sempre da questa parola) capaci di generare valore.

Pagare alti costi nella speranza di ottenere alti rendimenti.

Chi promette questo va escluso a priori dalla vostra lista personale. Non bisogna però generalizzare.

Vietato infatti escludere dalla cerchia dei potenziali fondi di investimento che potrebbero gestire al meglio i vostri risparmi quei gestori che fanno bene il loro lavoro; chiedendo in cambio il giusto contributo commissionale avranno già azzeccato la prima previsione e meritano fiducia.

Consapevoli di un contesto che per ottenere risultati positivi richiederà in futuro tariffe più contenute, la differenza nel lungo periodo la farà chi chiederà meno nell’interesse del cliente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...