So quello che non voglio

In uno dei post apparso sul sito realinvestmentadvice.com, l’autore Lance Roberts, commentando l’enorme problema demografico a cui il mondo occidentale sta andando incontro, ha pubblicato due tabelle molto interessanti. Seppur datati 2013, questi grafici mostrano la quantità di risparmio disponibile per i cittadini americani mettendoli a confronto con l’ammontare di denaro che previdenti cittadini hanno messo invece in un fondo pensione.

21

Impressionante vedere come la media generale dei lavoratori senza “retirement account” possieda appena 2.500 Dollari, ma ancora più incredibile è vedere come coloro che sono nella fascia 55-64 possiede mediamente 14.500 Dollari, contro gli oltre 100 mila di chi è possessore di fondo pensione.

Con le politiche di welfare che, per effetto di debiti pubblici sempre più alti tenderanno ad essere in futuro meno “generose” in Europa, trovarsi impreparati nel momento della vita in cui i gesti lavorativi cominciano  ad essere sempre meno produttivi, è una follia totale.

Ci sono e ci saranno sempre persone che per oggettive difficoltà non avranno potuto accantonare denaro sufficiente (e il vero welfare dovrà sostenerle assolutamente), ma ci sono anche persone che hanno deciso di vivere la loro vita senza sacrificare parte della ricchezza per destinarla al futuro e per queste, mi dispiace, ma la vita sarà durissima.

Il secondo grafico ci fa vedere come addirittura un terzo degli americani in età da pensione non ha risparmi e che oltre la metà ha risparmi inferiori ad una annualità di reddito percepito in età lavorativa.

22

Certo la situazione italiana è diversa, il risparmio è strutturalmente più elevato rispetto agli Stati Uniti, il welfare pubblico anche (per ora), ma a livello di educazione finanziaria siamo molto più indietro.

Quello di cui sono certo per me stesso e per la mia famiglia è la volontà di fare tutto il possibile per non trovarmi in una situazione tale da rimpiangere il passato vedendo il futuro come un incubo.

L’obiettivo del piano di risparmio che porto avanti oggi per scopi previdenziali è quello di mantenere il mio tenore di vita precedente la futura pensione, non di diventare ricco. Poi il destino giocherà la sua partita, ma cercherò di essere preparato anche a godermela questa vita.

Leggi anche: Ma quanto denaro mi servirà quando sarò in pensione?

                        6 consigli per la pensione futura

                         Per dormire sonni tranquilli

 

Annunci

Una risposta a "So quello che non voglio"

  1. etnas 21 ottobre 2016 / 7:56

    Conosciamo la società americana che fa del debito privato la sua “forza” e il welfare non paragonabile a quello italiano, anche se negli ultimi tempi ci siamo americanizzati parecchio consumando molta ricchezza privata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.