Ci risiamo, panic bond

bond

In un momento di “fuga dai bond” come quello attuale credo valga la pena mettere qualche punto fermo ricordando post già pubblicati sul nostro blog per poi chiudere con un grafico di lunghissimo periodo che ci dirà tanto.

Per non farsi prendere nè dal panico, nè dalla depressione (questo ovviamente per i tanti possessori di obbligazioni) vi consiglio la rilettura di questi articoli:

A questo recap vorrei aggiungere due tabelle pubblicate nel 2015, ma sempre attuali.

La prima riguarda gli unici due anni in cui azioni ed obbligazioni americane hanno chiuso negative (ricordate l’importanza della diversificazione?)

1La seconda riguarda una statistica storica più ampia che mostra come storicamente i bond sono scesi in circa il 20% del tempo (quindi ogni tanto succede).

2

Chiudo con il grafico dei tassi a 10 anni americani.

tnoteAl momento di inversione di tendenza non se ne vedono affatto, anzi quella che si sta aprendo potrebbe essere una nuova finestra favorevole per coloro che scommettono su uno scenario di rendimenti bassi per un periodo prolungato di tempo. Area 2,5% sulla scadenza a 10 anni americana il livello chiave.

Potremmo essere invece di fronte al cambio di un trend potremmo dire secolare. Certo tutto può essere. Se la politica di Trump sarà ancora più espansiva di quella attuale (ma ricordo che il debito mondiale è già sui massimi storici), se il protezionismo prenderà piede (e allora la strada verso la recessione sarà alquanto spianata), se per la demografia siamo all’inversione di tendenza (ma ricordo che il pianeta viagga verso gli 8 miliardi di persone), tutto è possibile. Se però ragioaniamo in modo equilibrato evitiamo di prenderci rischi inutili o di decidere in modo frettoloso su cosa è meglio per i nostri soldi.

Per stare sicuri diversificate e non seguite la volatilità di breve periodo. E se i bond continueranno a perdere, le azioni compenseranno. I ribilanciamenti futuri vi permetteranno di vendere azioni alte e comprare obbligazioni basse a rendimenti più interessanti. E poi ci sono i nuovi risparmi che vi permetteranno di spuntare prezzi migliori. Insomma, una bella tempesta di fine anno con tante opportunità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...