La paura dell’alta quota

Inutile negarlo. Ognuno di noi quando si trova di fronte a mercati azionari prossimi a dei massimi storici ha titubanza nell’acquistare. Temiamo non solo di perdere soldi, ma anche di fare la figura dei fessi entrati sul top del mercato.

Per fortuna nella maggior parte dei casi non è così altimenti saremmo tutti quanti investitori congelati in attesa del domani. I numeri li fornisce il sempre ottimo blog www.awealthofcommonsense.com

La tabella seguente mostra il numero di volte in una decade in cui la borsa americana ha realizzato massimi storici. La percentuale sul totale delle rilevazione rende ancora meglio l’idea, ma due sono le considerazioni.

La prima. Ci sono decadi di bull market travolgenti ed altre di stagnazione.

La seconda. Non necessariamente un massimo storico è destinato a rimanere isolato anche nelle decadi più fiacche.

1

Dal 1950 il 7% delle giornate di trading ha visto realizzarsi dei massimi storici mentre per il restante 93% la borsa ha vissuto le fase di cosiddetto drawdown. Non suona bene, ma nove volte su 10 il vostro portafoglio sta arretrando dal massimo storico precedente. Per fortuna i massimi sono fatti per essere superati e questo è quello che succede da quando le borse sono nate.

Ok, ora direte che chi compra sui massimi rischia di non guadagnare nulla. Anche questa affermazione è un luogo comune e la seconda tabella lo dimostra.

2

A distanza di 5 anni nel 17% dei casi avrete un esito negativo, il che significa che nell’83% dei casi la statistica storica ha mostrato guadagni medi del 54%.

Se non siete trader lasciate perdere il timing. Ci sono momenti in cui le valutazioni dei mercati possono offrire prospettive di rendimento più elevate rispetto a momenti storici come quelli attuali. Questo però non significa necessariamente perdere denaro in futuro. Significa solamente aggiungere un tassello di partecipazione agli utili aziendali di una certa parte del mercato.

Se il momentum non sarà il migliore del mondo potrete sempre mediare con il vostro piano di accumulo oppure risparmiando di più, o ancora lasciando passare il tempo che avete previsto per raggiungere i vostri obiettivi.

Ma per cortesia smettiamola ogni volta che c’è un massimo storico di dire che siamo arrivati alla fine del rialzo. Prima o poi qualcuno ci azzeccherà, ma sarà una magra consolazione se non avrete sfruttato tutto quello che è venuto prima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...