Speciale Asset Allocation: Permanent Portfolio

Questo tipo di portafoglio valido “permanente” trova il suo padre fondatore in Harry Browne e può essere analizzato nei dettagli acquistando il libro The Permanent Portfolio: Harry Browne’s Long-Term Investment Strategy.

La caratteristica peculiare del Permanent Portfolio è quella di aver un approccio molto netto e stabile verso l’investimento, dividendo la torta in quattro parti uguali.

Quella che vedete qui sotto è la composizione ideale (ovviamente tarata sull’investitore americano).

25% Azionario America

25% Treasury Lungo Termine

25% Treasury Breve Termine o Conti Deposito

25% Oro

Ma come si è comportato questo portafoglio dal 1972 ad oggi?  Ringrazionado PortfolioCharts.com per averci concesso il diritto di pubblicare i suoi grafici, al netto dell’inflazione e al lordo di eventuali commissioni e tasse, il grafico sotto mostra  il risultato storico dell’All Seasons Portfolio. Un rendimento medio annuo del 4,6% con una volatilità del 7%.

permanent

Un portafoglio il Permanent che ha perso denaro nel 25% del tempo analizzato, ma che ha passato il 57% del suo tempo a ruotare attorno al rendimento medio.

Altre indicazioni statistiche le troviamo qui sotto.

perm2

La componente monetaria e di oro ha permesso al portafoglio di evitare le pesanti perdite degli anni ’70 quando i tassi di interesse decollarono verso l’alto. Soprattutto il metallo giallo fece da abile contraltare alle perdite dei bond.

oro

Il più lungo drawdown in termini temporali è stato di appena 3 anni con la peggiore decade dal punto di vista dei rendimenti in grado comunque di portare a casa un dignitoso 2,8% annuo al netto dell’inflazione. La peggiore annata ha visto una perdita del 14%, la migliore un guadagno del 22%.

Interessante infine l’ultimo grafico che mostra i rendimenti annui composti (Cagr) su 15 anni rolling (ovvero il rendimento ogni anno dal 1972 facendo il bilancio al termine di ogni 15esimo anno).

perm3

Mai sotto al 3% annuo al netto dell’inflazione, mai sopra al 5%. Indubiamente un portafoglio molto stabile nei rendimenti. Chi sta per chiudere l’investimento in questo 2016 (e che ha investito nel 2001) si porterà a casa un più che onorevole 4,1% al netto dell’inflazione.

Possiamo quindi dire che il Permanent Portfolio fa della stabilità e dell’utilizzo soprattutto della strategia Barbell due elementi capaci di tutelare l’investitore dalle spinte inflazionistiche dell’economia.

Leggi anche: Speciale Asset Allocation: All Seasons Portfolio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...