Come perdere denaro nel 2017

Il blog inglese Monevator pubblica da un paio di anni a questa parte post in cui “consiglia” come perdere denaro nel nuovo anno che arriva. Ovviamente un titolo che gioca sulle parole e che probabilmente attirerà meno i lettori alla ricerca del numero giusto sulla ruota dei mercati finanziari.

Ma se all’inizio di ogni anno troviamo oroscopi o consigli su come mangiare bene per il resto dell’anno, perché non stilare una lista dei comportamenti virtuosi in ambito di investimento?

spa

Estrapolando qualcosa da Monevator e aggiungendo qualcosa di nostro, vediamo dunque cosa evitare nell’anno appena iniziato per migliorare il benessere dei nostri investimenti:

  • Abbonarsi a siti internet smaccatamente negativi, pessimisti o ribassisti. Non è negare la realtà, è evitare di cadere nella trappola degli estremi (vi consiglierei di non abbonarvi nemmeno a quelli sempre ottimisti, ma ne vedo pochi in giro).
  • Acquistare libri dai titoli accattivanti. O troppo catastrofici (con parole tipo depressione, stagnazione, bolla, ecc…) oppure troppo tentatori (come diventare ricchi, soldi subito, arricchisciti come Buffett, ecc…).
  • Fare eccessiva movimentazione sul vostro deposito titoli. E’ ormai accertato da studi accademici che troppo trading nuoce alla salute dei vostri soldi. I costi sono certi, i risultati sono incerti e spesso negativi (ricordate sempre che la finanza è un gioco a somma zero, anzi peggio di zero).
  • Mediare al ribasso o vendere al rialzo. E’ un classico, ma la tentazione di mettersi in tasca 100 Euro di utile guadagnato in un paio di settimane è forte. Quando gli stessi 100 Euro se ne stanno andando difficile ammettere l’errore e allora via a rincarare la dose mediando al ribasso.

  • Comprare azioni o titoli che amici, conoscenti, guru dell’ultima ora, fanno circolare con insistenza su Twitter, Facebook o altro come occasione della vita. I social media sono eccezionali per trasmettere in sintesi dei concetti, ma sono micidiali quando parte la catena di S.Antonio. Se le cose andranno male state tranquilli che troverete sempre scuse da parte dei trader dell’ultima ora per giustificare l’accaduto.
  • Non tenere in considerazione i costi degli investimenti. E’ un esercizio noioso e a volte non semplice, ma ricordate che è l’unica certezza che avete quando investite. E’ giusto pagare una commissione bancaria per un servizio, ma tutto ha un prezzo. E’ giusto pagare un gestore di un fondo, ma non dovete sussidiare le sue vacanze ai Caraibi. Non fare questo esercizio porterà a risultati poco interessanti in futuro. In fondo il conto economico è fatto di ricavi meno costi, giusto?
  • Prendere a prestito soldi per investire. Tassi bassi, denaro facile, bene lo faccio fruttare facendo trading. Intanto ci dovete prendere e se poi la banca vi chiede di rientrare che fate? E l’effetto negativo del seppur basso tasso di interesse? E se si scassa la macchina a chi lo chiedete il prestito, all’azione Amazon?
  • Evitare come la peste l’apertura di un fondo pensione. Schivare questa opzione è poco responsabile per un semplice motivo. Lo Stato vi offre su un piatto d’argento la possibilità di non pagare le tasse su poco più di 5 mila Euro all’anno e con un semplice foglio di Excel potrete capire da soli quale vantaggio avrete in 30 anni nell’ottenere anche solo un rendimento del 2% su queste tasse non pagate. Se poi vi piace pagare e passare la vita a trastullarvi come quando avevate 18 anni senza pensare al futuro fate pure.
  • Utilizzare per intero cedole e dividendi in spesa per consumi. Fonte di reddito va bene, ma se non reinvestite mai ciò che incassate sarete sempre al punto di partenza in termini di risparmio accumulato per il futuro, perdendo così per strada la magia della capitalizzazione composta.
  • Non fare un bilancio della vostra attività. Avete un piano, o un obiettivo? Bene, mettetelo sulla carta o sul tablet e verificate periodicamente il vostro percorso.
  • Non mettere da parte nulla per le emergenze. Non esistono uomini o donne invincibili ed eternamente fortunati e quando la sfiga colpisce maledire qualcuno o qualcosa non risolverà il problema
Annunci

2 thoughts on “Come perdere denaro nel 2017

  1. Xander 12 gennaio 2017 / 8:38

    Obiettivo personale del 2007: concentrarmi sul punto 6 e consolidare 11. E devo dirvi grazie per queste pillole quotidiane di buon senso che mi stanno dando una grande mano a tracciare la via per andare dal PF con un briciolo di idee in testa in più.

    Mi piace

    • archeowealth 12 gennaio 2017 / 18:16

      Grazie a te, l’importante è prendere l’abitudine e focalizzarsi su pochi obiettivi per volta…poi il resto viene da sé.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...