Volatilità = Perdite in Borsa = Mezza Verità

volLa volatilità è un concetto che solitamente incute timori in un investitore poichè è spesso (se non sempre) associata a fasi di mercato calanti. Quando le borse scendono, lo fanno in modo rapido, con oscillazioni scomposte e da qui l’associazione volatilità = bear market.

E’ vero, tutto ciò? La risposta è no, non è sempre vero e quindi diffidate da chi vi dice che ci dobbiamo aspettare un mercato molto più volatile e perciò ribassista.

Ma mettiamo in fila le cose e cerchiamo di capire meglio tutti questi concetti.

Punto 1) Il Dow Jones nell’ultimo mese ha vissuto il periodo meno volatile della sua storia. Tra massimo e minimo la distanza non è stata superiore al 1.4%.

Punto 2) Il Vix (ovvero l’aspettativa di volatilità sul mercato azionario americano S&P500) ha chiuso il quinto anno consecutivo con un livello medio inferiore a 20. Per un semplice effetto statistico di ritorno verso la media il 2017 (o al massimo il 2018) sono candidati a rivedere un Vix sopra 20.

vix

Punto 3) Se la volatilità sale sopra a 20 non necessariamente le borse scenderanno. La dimostrazione arriva da questa tabella fornita dal sempre ottimo blog di Pension Partners.

vix2Dal 1990 non si sono registrate perdite a 1, 3, 6, 9 e 12 mesi con Vix compresi tra 20 e 24. Solo livelli superiori hanno creato sofferenza al mercato. Solo livelli compresi nell’ultimo decile di rilevazione (quello compreso tra 29 e il massimo di 80) i segni meno si sono fatti più consistenti ed in doppia cifra, la classica fase di panic selling.

Quindi prima di tutto calma, è tutto in linea con quello che ci siamo già raccontati circa i rendimenti che sarà capace di offrire il mercato azionario americano nei prossimi anni. Modesti rendimenti attesi alla luce delle valutazioni attuali (Cape per esempio) e prevedibilmente anche alla luce di una volatilità che a breve salirà e che storicamente ha ridotto le performance di borsa, non azzerate.

Nello stesso tempo però volatilità fa rima con opportunità.

Riprendete la tabella e guardate per esempio cosa succede nella riga di Vix compresa tra 19 e 21.

Sorpresi? Io no, a volte si aprono finestre favorevoli in cui comprare azioni a prezzi scontati. Magari i cali proseguiranno, magari anche no. Ecco che chi ha davanti anni di investimento farebbe bene ad approfittarne.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...