Nuove generazioni, nuovi stili di vita

Il Merrill Edge Report 2017  pubblicato di recente è particolarmente interessante perché mostra i diversi comportamenti ed aspettative che hanno gli investitori americani suddivisi per fascia di età. Pur con i limiti di un’indagine sondaggistica e con le scontate differenze che ogni categoria di età si porta dietro, la spaccatura tra Baby Boomers e Millennials è evidente anche se per entrambi lo scopo di tutto è la cosiddetta indipendenza finanziaria. I significati di queste due parole sono però diversi a seconda della fascia di età.

Il primo elemento che emerge in modo dirompente è il fine che porta gli investitori a risparmiare denaro. I millennials per migliorare il proprio stile di vita, i babyboomers invece per cercare una exit strategy anticipata dal mondo lavorativo. I primi si focalizzano molto meno sul raggiungimento di tradizionali obiettivi come sposarsi o mettere in piedi una famiglia, elementi che hanno rappresentato la stella polare per le generazioni precedenti.

Le stesse priorità che emergono sono diverse da generazione a generazione. Coloro che sono nella fascia 18-34 danno grande peso al raggiungimento di obiettivi come il lavoro giusto e viaggiare per vedere il mondo. Nei comportamenti di spesa dei Millennials emerge una forte propensione a spendere per viaggi, cene e fitness piuttosto che risparmiare per le future esigenze finanziarie.

Meglio godersi la vita ora piuttosto che preparare al meglio quella futura verrebbe da dire. Questo appare confermato dall’incapacità di risparmiare a sufficienza per raggiungere gli obiettivi, incapacità trasversale.

Il 42% degli americani accantona meno del 10% del proprio reddito, il 7% assolutamente nulla. Si può tranquillamente dire che la metà degli americani sogna di raggiungere certi obiettivi, sogna per l’appunto perché la percentuale è assolutamente inadeguata al loro raggiungimento. Un atteggiamento comune alle società occidentali.

Interessanti anche gli ostacoli che idealmente si potrebbero frapporre nella mente degli intervistati tra la realizzazione degli obiettivi ed il fallimento degli stessi. Divorzio, figli e vivere fino a 100 anni sono elementi che possono allontanare dal target.

Ovviamente ognuno potrà fare le sue considerazioni sulla base di stili di vita ed obiettivi futuri legati al risparmio.

L’elemento a mio modo sul quale focalizzarsi prima di tutto è se la percentuale di risparmio attuale è adeguata. Ogni discorso successivo sarebbe inutile senza questa base.

Nel caso di impossibilità a raggiungere una percentuale di almeno il 15% allora focalizzatevi sugli obiettivi prioritari. In questo caso fate un bell’esame di coscienza pensando al beneficio di soddisfazioni immediate contro il beneficio di un’esistenza tranquilla nel momento in cui la vostra capacità lavorativa tenderà a diminuire in modo sempre più consistente.

E’ forse più difficile stabilire questa asset allocation che non un portafoglio di investimento e proprio.

Pensateci non una ma 10 volte prima di prendere una strada perchè indietro non si torna.

Annunci

One thought on “Nuove generazioni, nuovi stili di vita

  1. Luca 21 novembre 2017 / 11:37

    ‘Indietro non si torna’ . Quanto hai ragione. Se si inizia troppo tardi a costruire un portafoglio, non si possono ottenere gli stessi rendimenti di chi inizia per tempo. Gia’ …il tempo. Per molte cose nella vita si puo’ rimediare, tornare indietro, impegnarsi. In finanza no. In finanza puoi impegnarti quanto vuoi, ma il fattore tempo gioca un ruolo primario. Fa la differenza nei guadagni. Cronos e’ implacabile. Forse e’ per quello che veniva dipinto mentre si mangiava i propri figli 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...