Investire con buonsenso
Investire con buonsenso
Investire con buonsenso

Le sette regole d’oro di John Bogle

HomeInvestimentoLe sette regole d’oro di John Bogle
By |Categorie: Investimento|Pubblicato il: 3 Aprile, 2018|

John Bogle è un vero mito per chi lavora nel mondo finanziario. Il fondatore di Vanguard non solo ha spianato la strada alla nascita dei fondi passivi e poi degli ETF, ma ci ha lasciato in dote tante regole di buon senso da utilizzare a nostro vantaggio quando investiamo.

Poche pillole da rileggersi ogni tanto distillando con calma i concetti chiave.

Regola 1) Invest you must – Proprio così, dobbiamo investire, ma senza privarci di un adeguato tenore di vita. Aumentiamo progressivamente nel tempo l’investimento, ma facciamolo!

Regola 2) Time is your friend – Il tempo è amico di chi comincia ad investire fin da giovane. La finanza è prima di tutto pazienza ed anche i momenti difficili sono solo rumore nel lungo periodo.

Regola 3) Impulse is your enemy– L’impeto, l’impulsività, la frenesia nell’investimento sono deleteri, sono veleno, sono nemici che portano a decisioni tossiche per il benessere dei nostri soldi.

Regola 4) Basic arithmetic works – la matematica di base è quello che ci serve per capire dove potremo dirigere la prua della nostra nave finanziaria. La capitalizzazione composta degli interessi è semplice ed efficace e lavorerà in modo esponenziale nella parte terminale della fase di accumulo

Regola 5) Stick to simplicity – Semplicità prima di tutto. Lasciamo da parte prodotti opachi, strategie miracolose, complicate strutture di investimento. Semplicità e buon senso ed avremo fatto un bel pezzo di strada.

Regola 6) Never forget reversion to the mean– Il principio del ritorno verso la media è ciò che, abbinato al tempo e alla capitalizzazione composta, riporta la barca in equilibrio aggiungendo un potente motore in grado di spingere gli investimenti. Quando tutto sembra crollare ricordiamo sempre che ci siamo temporaneamente allontanati da una media e il tempo ci riporterà prima o poi in carreggiata. Le mani forti lo sanno e cercano di farci vendere a tutti i costi. Se il nostro obiettivo è temporalmente lontano perché permettere a qualcuno di arricchirsi sfruttando le nostre paure?

Regola 7) Stay the course – Mantenere la rotta, non farsi distrarre dal rumore esterno, fissare bene in mente l’obiettivo finale. Abbiamo in mano un transatlantico, perché rischiare manovre pericolose?

 

 

 

 

 

Nessun Commento

  1. bullsandbearsit 5 Aprile 2018 at 08:32 - Reply

    Verissimo. Pochi semplici consigli e di buon senso, spesso ignorati da chi investe. Un appiglio a cui “aggrapparsi” quando i mercati mettono in dubbio le nostre certezze e rischiamo di perdere di vista l’obiettivo finale.

  2. bullsandbears 5 Aprile 2018 at 08:29 - Reply

    Verissimo, concetti semplici e di buon senso, ma che molti investitori tendono ad ignorare. Da leggere e rileggere più volte soprattutto quando i mercati rischiano di farci perdere la calma e la vista sull’obiettivo finale

  3. bierlollo 4 Aprile 2018 at 06:16 - Reply

    L’ha ribloggato su Caccia ai Dividendi!.

  4. bierlollo 4 Aprile 2018 at 06:11 - Reply

    Come sempre la saggezza si trova nelle cose semplici. Un grande come Bogle, tutto sommato, non ha detto cose complicate accessibili a pochi eletti. Troppo spesso la gente, purtroppo, cerca il risultato nel breve termine, combinando spesso grossi guai.
    Queste 7 regole sono da stampare, mettere sul comodino e rileggersele una volta alla settimana prima di andare a dormire!

Lascia un Commento Annulla risposta

Torna in cima