La piramide del pensionato

Il mio amico Tony Isola (qui il suo blog americano molto interessante) ha pubblicato un post nel quale compariva la cosiddetta piramide del pensionato.

Non è la prima piramide che abbiamo pubblicato sul nostro blog (vedi la piramide dell’investitore), ma questi metodi credo siano molto efficaci per chi cerca di mettere un pò di ordine nella proprio finanza personale.

E allora vediamola questa piramide del pensionato che attenzione, non è rivolta a chi in pensione c’è già, ma a chi vuole diventare finanziariamente indipendente il prima possibile e godersi la vita da pensionato con qualche anno di anticipo.

Alla base il consiglio più ovvio. Il miglior investimento siamo noi stessi. Leggere, studiare, conoscere persone, fare sport,sviluppare nuove competenze magari affiancando hobby o secondi lavori alla nostra occupazione principale. Conoscenza, istruzione e mente libera servono per passare al secondo gradino.

Dopo tanto studio e magari sacrificio è il momento di mettere da parte qualche soldo e fare la differenza risparmiando. Prima mossa aumentare il tasso di risparmio fino ad un livello in cui non si compromette il tenore di vita. Utilizzare il classico metodo del piano di accumulo per rendere meno soffocante questa pratica, fissare degli obiettivi, diversificare gli investimenti e tagliare le spese e commissioni inutili.

Se la base della piramide non era impossibile, anche sulla seconda direi che non avrete problemi se sarete disciplinati.

Step numero 3. Evitate di farvi prendere dall’angoscia guardando o leggendo troppi programmi o stampa specializzata nel mondo finanziario. Evitate di guardare troppo l’andamento del vostro investimento. Non preoccupatevi dei momenti negativi del mercato se avete tempo davanti a voi. Questo terzo gradino è tutto psicologico e se nel primo e secondo dovevate essere operativi, qui dovete cercare di forzare la vostra indole, ma si può fare.

E finalmente siete in cima. Evitate di fare troppo trading perchè ingolositi dal vicino che guadagna sempre. Evitate promotori troppo aggressivi che fanno ruotare come una trottola i portafogli per rincorrere dinamiche di mercato che non può prevedere. Evitate di capitalizzare le perdite se avete investito in strumenti indice ben diversificati.

Non è difficile vero arrivare in alto? Il difficile è rimanerci, ma tutte le volte che avete dei dubbi cercate sul nostro blog la piramide, fate un respiro profondo e state tranquilli; se avete fatto tutto questo la strada è quella giusta.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.