Gioco facile facile per spiegare perchè è meglio rimandare il pagamento delle tasse su investimenti

A volte basta un file di Excel ed un pò di creatività per tirare fuori una serie di dati che valgono più di mille parole. Premetto che questa idea non è del sottoscritto ma l’ho trovata su un sito americano di finanza personale.

Personalmente credo che, con l’esempio seguente, dovrebbe diventare molto più chiaro a tutti quanto è importante evitare di pagare le tasse durante la vita dei propri investimenti.

Supponiamo di avere un investimento iper performante che ogni anno raddoppia di valore.

Supponiamo di mettere sul piatto 1 Euro. Sapete quanto sarà il suo valore dopo 20 anni? Oltre 1 milione di Euro per l’effetto magico della capitalizzazione composta degli interessi. Ovviamente sul guadagno a quel punto pagherete le tasse, ma guardate ora cosa succese a versare il dovuto allo Stato ogni anno.

D’accordo è difficilissimo trovare qualcosa che ogni anno per 20 anni raddoppia di valore, ma anche supponendo di essere dei geni (fortunati), se decidessimo ogni anno di prendere profitto e reinvestire (pagando quindi la tassazione del 26% sull’utile realizzato da investimento che raddoppia di valore) sapete a quanto si ridurrebbe il nostro fortunato investimento alla fine dei 20 anni? Ad appena 64 mila.

Avete ancora qualche dubbio sul perchè la fiscalità non è un particolare secondario del vostro piano di investimento?

Annunci

2 risposte a "Gioco facile facile per spiegare perchè è meglio rimandare il pagamento delle tasse su investimenti"

  1. Luca 28 giugno 2018 / 8:32

    Articolo che conferma che e’ sufficiente qualche nozione di matematica da scuola superiore per fare soldi. Non serve la laurea.Non serve andare oltre un certo livello. Il beneficio di saperne oltre un certo livello e’ troppo poco rispetto al guadagno. Del resto i primi ricchi son stati dei matematici. Basterebbe saper sfruttare tutta la propria intelligenza a disposizione anziche’ cercare di aumentarla.

    Mi piace

    • archeowealth 28 giugno 2018 / 22:20

      Non sono d’accordo con te Luca. Credo che come in ogni materia degna del nostro interesse (e la finanza personale lo è) è necessaria una preparazione di base, passione e costante aggiornamento. Fin qui non ci vuole molto, ma se pensiamo che con qualche nozione di matematica riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi ci sbagliamo. Intanto devi conoscere i prodotti su cui investi ed anche i più semplici racchiudono delle complessità che qualcuno ti deve spiegare. LA matematica è bellissima ma molto fredda. Non conosce aspettative di rendimento ed obiettivi di vita. Non conosce emergenze improvvise o modalità di costruzione di asset allocation per ciclo di vita e mi fermo qui. Credo che l’esperienza e la capacità di chi è andato oltre è fondamentale per supportare le scelte di investimento delle persone comuni. Certo possono bastare strumenti semplici e a basso costo, ma non finisce lì. Sono dell’idea che più si studia nella vita meglio è, l’importante è avere apertura mentale e soprattutto riscontri pratici di ciò che si è studiato.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.