✈️I migliori paesi -economici- dove emigrare ✈️ Una volta raggiunto FIRE (by italoaustralianoblog.com)

Winding Road, Road, Travel, Sunrise

Prosegue la collaborazione con il nostro amico blogger italoaustraliano ed anche oggi abbiamo il piacere di ospitare uno degli ultimi articoli pubblicati sul suo blog.

Articoli che hanno come tema principale la filosofia FIRE, ovvero il raggiungimento dell’indipendenza finanziaria. Un fenomeno che come ben sappiamo può essere realizzato ovunque se naturalmente supporto da una buona pianificazione finanziaria e da un tenore di vita decisamente più frugale rispetto allo standard.

Oggi si parla di uno dei temi più cari a coloro che hanno deciso di sposare queste filosofia nella sua forma più estrema. Emigrare in paesi low cost dove il costo della vita più basso permette di aumentare il potere d’acquisto del nostro capitale.

Ringraziando ancora l’amico italoaustraliano vi auguro una buona lettura.

Oggi parleremo dell’argomento più discusso sulla nostra tavola: decidere cosa faremo e dove andremo una volta raggiunto FIRE.

Da tempo stiamo valutando se spostarsi in un Paese più economico possa far diminuire la cifra finale di cui avremo bisogno. Attualmente per vivere comodamente in due in Australia (non prendendo in considerazione eventuali imprevisti e/o cambi di necessità), abbiamo bisogno di circa $45000 all’anno (circa €28000).

L’Australia è un Paese che amiamo e che ci ha dato tantissime possibilità ma -come ben saprete- non è certo lo Stato che offre il costo della vita più basso al mondo! Dopotutto non stiamo facendo tutta questa fatica per passare il resto della vita seduti sul divano di casa nostra 😅.

Per questi motivi, abbiamo stilato una lista di Paesi con un costo della vita molto ridotto, senza compromessi su sicurezza e sistema sanitario, nei quali potremmo espatriare per luuunghi periodi, magari arricchirci di qualche esperienza lavorativa qua e là ed esplorarli senza spendere una fortuna come faremmo qui in Oz.

Ad aiutarci a creare questa TO LIVE LIST questa volta sono stati i siti di Investopedia ( https://www.investopedia.com/retirement/best-countries-to-retire/ ) & Live and Invest Overseas ( https://www.liveandinvestoverseas.com/best-places-to-retire/ ) tenendo conto di diversi fattori e standard come costo della vita, sicurezza, potere d’acquisto, sanità e tassazione. ** NDR: Riportiamo solo le mete che ci incuriosicono di più, in ordine completamente casuale, basata interamente sulle nostre preferenze. Tra parentesi, dopo il nome del paese, abbiamo scritto il reddito annuo minimo necessario che abbiamo stimato per coprire le spese di base (affitto, spesa, bollette). Abbiamo provato a stimare una cifra di cui avremo bisogno all’ anno che troverete tra parentesi a fianco ad ogni meta, queste non sono cifre definitive, ma solo un aiuto a quantificare genericamente il minimo necessario a replicare il nostro stile di vita attuale Down Under.

Messico ($15000 all’anno – circa €9400)

Clima fantastico e città multiculturali che offrono tutto ciò di cui potete avere bisogno. Molto vicina agli States se vi affascina l’idea di visitarli spesso come a noi. Offre un visto temporaneo fino a 4 anni, il quale può essere trasformato in permanent a fronte di consistenti investimenti immobiliari.

A Città del Messico l’affitto medio per un monolocale in centro è di AUD $680 mensili (lo stesso appartamento fuori dal centro lo paghereste anche meno di $440 in media), mentre considerando la seconda città messicana per grandezza -Ecatepec, o una tra le più famose come Tijuana, i prezzi medi di affitto sono inferiori fino al 70% rispetto alla capitale. Un pasto al ristorante circa $12 mentre un litro di benzina si aggira intorno ad $1 al litro.

Costa Rica ($13500 all’anno – circa €8500)

Ottimo sistema sanitario e clima impeccabile rendono questa meta molto affascinante. Mentre gli affitti sono molto bassi, la tassazione sugli acquisti immobiliari è solo una frazione di quella Australiana. Offre lo stile di vita più contemporaneo tre le opzioni sud Americane. Affitto per una villetta con 3 camere da letto si aggira intono ai AUD $1000 mensili, una lattina di birra costa circa $1, mentre bollette per acqua e corrente si aggirano intorno ai $40 al mese. Ci piace soprattutto perché non possiede un esercito proprio destinando giustamente quei fondi alla crescita del paese. I visti temporanei variano dai 6 mesi ai due anni in base alla vostra situazione personale, nel nostro caso essendo possessori di una rendita passiva basterà provare con un documento bancario di avere disponibili US $60000. Insomma, come dice il motto locale PURA VIDA!

Ecuador ($9000 all’anno-circa €5600)

Offre un paesaggio perfetto per tutti i gusti, mare, montagna e campagne mozza fiato. Affitti molto bassi per ottenere il più possibile dai nostri risparmi. Da tenere in considerazione gli incentivi fiscali che offrono in certi casi quando si importano capitali esteri. Affitti in zone turistiche intorno ai $500 mensili mentre una cena al ristorante si aggira intorno ai $8!Il costo della spesa in media è del 40% in meno che in Australia. La moneta locale è il dollaro Americano, al momento un punto a sfavore per chi come noi riceve dividendi in dollari australiani in quanto moneta più debole. Ottenere un visto per recarsi in Ecuador e vivere in questa nazione del Sud America per un periodo più lungo di qualche mese pare non essere particolarmente complicato e sembra non richiedere nemmeno troppo tempo. L’unico problema è quello di capire quale sia la categoria più adatta alle vostre esigenze, per questo motivo, il metodo migliore per avere informazioni a riguardo è rivorlgersi una volta arrivati con visto temporaneo all’ ambasciata.

Portogallo ($17000 all’anno circa €10600)

13imo al mondo per Il sistema sanitario, oltre che garantire uno stile di vita europeo è anche una delle nostre mete favorite in quanto vicinissima a casa. Il costo di affitto medio di un appartamento è intorno ai $1100 mensili includendo bollette di acqua ed elettricità. Vanta costi degli alimenti molto ridotti, pensate che si può fare la spesa per un mese per due persone con meno di $500. Una cena al ristornate si aggira tra i $10 e i $18 per persona. Conta ben 89 spiagge con bandiera blu. Essendo cittadini UE non avremmo nessun problema di visto. Esistono ottimi incentivi sulla tassazione di rendite su capitali esteri. Se avete famiglia e state considerando il Portogallo vi consigliamo di dare un’ occhiata a questo canale Youtube https://www.youtube.com/channel/UChObmEJP3bgGUXJGc2ePP3Q/channels .

Malta ($17000 all’anno-circa €10600)

Oltre ad un ottimo sistema sanitario, garantisce innumerevoli posti da visitare tra i quali 9 siti UNESCO durante la vostra permanenza. Ai primi posti con Belize, Malesia e Repubblica Domenicana per agevolazioni fiscali. Notizie molto positive su Malta riguardano la criminalità. Secondo l’ultimo dato di Numbeo relativo all’indice di criminalità in sud-Europa, Malta ha un bel 33, mentre l’Italia ha un indice di 45.

Un appartamento con tre camere da letto costa circa $1000 al mese mentre un pasto al ristorante si aggira attorno ai $18 dollari a persona.

I beni di prima necessità purtroppo non si discostano molto dalle città Europee più care. Anche qui essendo cittadini europei potremmo soggiornare senza difficoltà. La vita locale è arricchita da numerosi festival di ogni tipo e gusto.

Vietnam ($8000 all’anno – circa €5000)

Un paese che vanta una crescita economica costante e la previsione di un futuro luminoso. Il clima, generalmente sempre mite e caldo al sud e incline alle quattro stagioni nel nord. Costo della vita bassissimo,infatti è stato dichiarato lo stato con il miglior rapporto qualità prezzo nel Sud Est Asiatico. Per quanto riguarda i costi d’affitto i prezzi variano dai AUD$500euro al mese sino ai AUD $ 1000 euro al mese per un appartamento con tre camere da letto in centro città. Una cena al ristorante costa tra i $5 e i $7. L’assistenza sanitaria in Vietnam, se si tratta di affidarsi a strutture di tipo privato, gode di ottimi standard, molto simili a quelli occidentali, e normalmente – in queste strutture – il personale è molto preparato, qualificato e capace di parlare inglese. Non si può dire la stessa cosa se si decide di affidarsi a cliniche pubbliche, infatti lo standard non è altrettanto elevato o soddisfacente per persone abituate all’ Occidente. Per il momento il visto più lungo è di 3 mesi, rinnovabili entrando e uscendo dal paese.

Thailandia ($9000 all’anno- circa 5600)

Se 102 parchi nazionali, tra cui 21 parchi marini e alcune delle spiagge e delle barriere coralline più spettacolari del mondo non fossero abbastanza , questo Paese offre anche un costo della vita che è pari quasi al 50% di quello Australiano, dandovi la possibilità di strizzare al meglio i vostri investimenti. Si può fare la spesa per due con circa $300 dollari al mese. La sanità è eccelente posizionandosi al quarto posto in tutta l’ Asia. La città più economica è anche la più sicura: Chiang Mai, seguita da Pattaya e Pukhet. Per quanto riguarda la tassazione al momento la Thailandia ha un contratto stipulato con diversi paesi come l’Italia che permette di azzerare le tasse su rendite estere. L’argomento visto però resta molto complicato, infatti se si vuole avere i vantaggi fiscali sopra citati si deve essere in possesso di un visto permanente. I visti disponibili cambiano continuamente, per il momento ottenere residenze superiori ai 3 mesi necessita l’ investimento all’interno del paese di ingenti cifre di denaro.

Continuate a leggerci ed una volta all’anno posteremo un nostro articolo riguardante un Paese in questa lista più dettagliato, condividendo con voi le nostre impressioni ed esperienze a seguito del nostro sopralluogo.

Nota per i lettori. I valori numerici sono espressi in Dollari australiani e dove non convertiti potete cambiare Aud con Euro dividendo per 1,60.

Articolo scritto sul blog www.italoaustralianoblog.com

 

4 risposte a "✈️I migliori paesi -economici- dove emigrare ✈️ Una volta raggiunto FIRE (by italoaustralianoblog.com)"

  1. daniela 2 dicembre 2019 / 9:59

    Interessante questo articolo, secondo me però mancano alcuni parametri fondamentali per capire se un Paese possa essere un posto dove valga la pena andare a vivere, primo tra tutti il tasso di criminalità: a questo proposito, il Messico non mi pare sia messo benissimo!
    Se dovessi scegliere tra i Paesi elencati, senza dubbio opterei per il Portogallo.
    Ciao e grazie per i contenuti del blog, sempre interessanti!

    "Mi piace"

  2. tuttoVietnam 2 dicembre 2019 / 22:00

    Ciao, grazie per questo interessante articolo! Per quanto riguarda il visto in Vietnam, la durata massima di tre mesi è relativa a quello turistico. Tuttavia, chi è interessato a trasferirsi in Vietnam, ad esempio per motivi di lavoro, può valutare la richiesta di altri visti che consentono una permanenza maggiore.

    "Mi piace"

    • archeowealth 2 dicembre 2019 / 22:42

      Grazie per il tuo prezioso contributo. Se ti interessa raccontare come (e se) potrebbe vivere di rendita un italiano in Vietnam saremmo lieti di ospitare un tuo articolo.
      Puoi contattarci alla nostra mail investireconbuonsenso@yahoo.com.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.