Intervista a tre blogger italiani di personal finance

Mic, Microphone, Sound Check, Sing

E’ con grandissimo piacere che annuncio la partenza di una collaborazione con altri due amici blogger attivi nel campo della finanza personale e degli investimenti.

Oltre al sottoscritto, autore di investireconbuonsenso.com, in questa intervista conosceremo le opinioni dei due autori di Investiresereni.it e ilconsulenteintelligente.com.

Stiamo parlando di altre due realtà indipendenti del web (la nostra la conoscete già) che a fatica stanno cercando di ritagliarsi un pò di spazio in rete cercando soprattutto di spingere sull’acceleratore dell’educazione finanziaria.

Abbiamo deciso di unire le forze, di creare un piccolo network di personal finance.

Oggi pubblichiamo la prima parte di una intervista che la prossima settimana verrà completata con la seconda puntata.

Buona lettura. Continua a leggere

Il tempo, ingrediente essenziale per una buona diversificazione

Pocket Watch, Time Of, Sand

  • Il tempo rappresenta da sempre uno degli ingredienti migliori per costruire un portafoglio di investimento efficiente ed efficacie
  • La società tedesca Star Capital ha dimostrato come l’azionario ha sempre battuto oro e obbligazioni nel lungo periodo
  • Costruire un portafoglio di buon senso non significa però solo imbottirlo di azioni, ma saper allocare i soldi tra varie asset class in modo intelligente

Eccellente analisi quella recentemente pubblicata da Star Capital, la società tedesca che da anni produce stime di rendimenti attesi dei mercati azionari mondiali basata su criteri fondamentali tra cui spicca il CAPE di Shiller.

La conclusione a cui arriva Star Capital è che il tempo rappresenta la migliore fonte di diversificazione di un investimento, soprattutto se azionario.

Norbert Keimling, l’analista tedesco fondatore di Star Capital ha analizzato 220 anni di storia delle borse americane ed ha concluso che il rendimento annuo composto reale (quindi al netto dell’inflazione) dell’azionario è stato del 6.9%, quasi il doppio del 3.6% dei bond e ben lontano dallo 0.6% dell‘oro. Continua a leggere

La parabola del broker di Baltimora

Businessman, Success, Hand, Write

  • La parabola del broker di Baltimora è una storia americana molto illuminante per chi approccia il mondo degli investimenti
  • Un racconto che può tranquillamente essere traslato ai giorni nostri su quei tanti fondi di investimento che periodicamente le case di investimento cercando di vendere come perfetti per il nostro profilo di rischio
  • Pianificare gli investimenti in modo diversificato spendendo poco è un ottimo modo per tenere lontane quelle proposte un pò modaiole, complesse e costose che non accrescono il benessere finanziario dei nostri soldi

Nel mondo della finanza americana esiste una parabola piuttosto famosa che anche gli investitori italiani dovrebbero conoscere. Avevo già letto qualcosa del genere anni fa, ma grazie al libro di Jordan Ellenberg – I numeri non sbagliano mai,  ho piacevolmente riscoperto questa storia molto educativa.

Ho pensato di condividere un estratto del libro con i lettori del blog.

La parabola è quella del broker di Baltimora e tanti di voi sono convinto si ritroveranno in un modo o nell’altro in quello che questo racconto ci dirà sul mondo degli investimenti finanziari.

Buona lettura. Continua a leggere

Peer to Peer crowdfunding sogno infranto o selezione naturale?

Location, Phone, Share, App, Business

E’ un pò che non leggete miei articoli sul mondo crowdfunding. C’è un motivo ben preciso e la parola riflessione è quella che probabilmente spiega meglio questo mio temporaneo silenzio sul tema.

Diverse cose sono successe in questi mesi ai miei (pochi) investimenti effettuati sulle varie piattaforme di peer to peer lending. Housers, Mintos, Property Partner, October, sono tutte piattaforme che sto provando con soldi veri.

Per ora non ho perso nulla, anzi il guadagno c’è anche se i rendimenti stellari promessi dalle varie piattaforme risultano un’illusione al netto di ritardi, insolvenze, costi e fiscalità.

In alcuni casi le mie aspettative sono state soddisfatte, in altri sono deluso dal servizio clienti. Più o meno in tutte le piattaforme si prende subito coscienza del fattore rischio con prestiti e/o interessi che vengono rimborsati con ritardo. Ma di questo parlerò in un altro post giusto per farvi capire che questo mondo offre ghiotte opportunità a fronte però di rischi importanti. Tutti concetti di cui abbiamo già parlato e che non mi stancherò mai di ripetere.

Continua a leggere

Quale sarà l’investimento migliore della prossima decade?

Clock, Clock Face, Wave, Present, Year

Quale sarà l’investimento vincente del prossimo decennio? Questa è la classica domanda da 1 milione di Euro al quale nessuno sa rispondere.

Nel marzo 2009 le borse di tutto il mondo terminavano la loro caduta devastante. Lo S&P500 realizzò l’ormai mitico 666 in una drammatica sequenza di ribassi che sembrava non avere fine dopo il fallimento di Lehman Brothers. Ma cosa è successo da allora? Quali sono le performance che hanno raccolto le principali asset class finanziarie in questi 10 anni? Cerchiamo di rispondere al quesito in questo articolo.

Cominciamo dal perdente di questa decade che chissà, potrebbe diventare il vincente della prossima. Sto parlando delle commodities, asset tipicamente decorrelata dall’andamento di bond ed equities come questi ultimi due lustri hanno confermato.

Continua a leggere

Non comprate nulla se…

Molto spesso sul web troviamo consigli su come investire nel modo migliore possibile i nostri soldi. Difficilmente troviamo invece articoli che offrono consigli su quando e perchè è meglio non investire.

L’ha fatto (in modo a mio parere egregio come spesso succede), Rick Ferri uno degli advisor finanziari più famosi d’America ed autore del cosiddetto Four Core Portfolio.

All’inizio del 2019 avevamo pubblicato altri preziosi consigli provenienti dallo stesso autore. In quel caso l’articolo aveva il titolo 6 regole per diventare investitore disciplinati

Ferri ha messo in fila quelli che secondo lui sono i 10 motivi che dovrebbero spingere ogni persona a non investire denaro sui mercati. Vediamoli insieme.

Continua a leggere

Diversificazione degli investimenti, perchè è importante giocare su più tavoli

Monopoly, Canadian, Game, Playing, Dice

  • Quando si parla di diversificazione è sempre molto complicato capire quanti strumenti servono per definire un portafoglio di investimento effettivamente diversificato
  • Una ricerca americana sul mondo azionario sembra fornire una risposta convincente a questo quesito
  • Alla fine la scelta di ETF globali, azionari o obbligazionari, appare sempre la scelta vincente nel lungo periodo

Quando si parla di investimenti la parola diversificazione viene associata a minore rischio e maggiori strumenti finanziari in cui investire.

Corretta in linea di massima, questa definizione di diversificazione degli investimenti non ci dice però di quanto si riduce il rischio e quanti devono essere gli strumenti per raggiungere un livello ottimale di diversificazione.

Nell’articolo di lunedì ho dimostrato come in una manciata di minuti è possibile creare un portafoglio in grado di competere nel lungo periodo con quello dei gestori professionisti.

Una qualche risposta a tutto ciò ha provato a darla anche Allan Roth sul blog finanziario Advisor Perspectives. Continua a leggere