Uno sguardo sui mercati

Periscope, Ship, Shipping, Sea, Atlantic

Il mercato azionario entra ufficialmente in bear market, ovvero tecnicamente perde più del 20% dai massimi. Ed allora andiamo a vedere come si sono comportati i principali indici. Anticipo già che i tradizionali asset protettivi nelle ultime sedute hanno fatto cilecca. Siamo entrati nella tipica fase chiamata correlazione 1.

Questa settimana parliamo di:

  • S&P 500
  • Stoxx 600 Europe
  • Msci Emerging Asia
  • Beni rifugio
  • US TIPS
  • Euro High Yield Bond

A dire il vero la borsa americana, qui rappresentata dallo S&P500, in termini di chiusura settimanale ancora in bear market non ci sarebbe entrata. Con il vigoroso colpo di reni di ieri (+10%)  di fatto la differenza percentuale tra massimo e minimo (il cosiddetto massimo drawdown) arriva a -17%. Uno sconto offerto dal mercato che potrebbe diventare molto più generoso dovesse cedere nelle prossime area 2300 punti. Per ora annotiamo una forte similitudine con il 2018 quando per due settimane consecutive il mercato perse oltre il 7%.

Chi ha dei grossi problemi sono certamente le borse europee (Stoxx 600 Europe). Con il crollo degli ultimi giorni siamo a -30% dai massimi con l’ennesimo tentativo di scrollarsi di dosso la stagnazione cronica in essere dal 2000 purtroppo non riuscito.

Continua a leggere