Uno sguardo sui mercati

Periscope, Ship, Shipping, Sea, Atlantic

I mercati si sono ripresi quasi la metà delle perdite accumulate a marzo. E’ sostenibile questo rialzo?

Questa settimana parliamo di:

  • NYSE FANG
  • Msci Ex USA
  • Stoxx Travel & Leisure
  • Baltic Dry Index
  • ETF Pimco Short Term High Yield Bond
  • Bitcoin
  • Obbligazioni Paesi Emergenti
  • CAPE
  • Traffico aereo US

Ormai rappresentano i dominatori di Wall Street per capitalizzazione i cosiddetti FANG. Facebook, Apple, Netflix e Google hanno recuperato velocemente le perdite riportandosi a ridosso dei massimi di inizio anno. I dominatori del mondo sono loro, ma la candela in chiusura di settimana scorsa lancia un fosco presagio. Si chiama stella cadente (shooting star) e l’abbiamo già vista a febbraio.

Investire al netto degli Stati Uniti? Per ora una pessima idea stando all’indice Msci ex USA. E poi dicono che l’analisi tecnica non è una tecnica utile per fare previsioni. Il bacio della morte, ovvero quando il mercato ritesta una resistenza, la supera e poi ritorna indietro, è un classico di questa tecnica di studio dei prezzi. Ed ‘ stato fatale.

Massacrato dal Covid 19 il settore del Travel and Leisure abbozza un recupero che sa tanto di rimbalzo del gatto morto anche se spero fortemente di sbagliare previsione.

Il Baltic Dry Index ci dice che non c’è nessuna fretta di noleggiare navi in giro per il mondo con la pressione sui prezzi inesistente.

Da qualche anno chi dovrebbe difendere i consumatori si è messo in testa di fare consulenza indipendente online con risultati non sempre felicissimi. Consigliare ad esempio l’ETF di Pimco Short Term High Yield Bond per costruire una rendita è stata un’idea bizzarra quanto devastante. Chi ha esperienza di finanza sa che nel mondo del credito tra short duration e neutral duration non c’è grande differenza di rischio soprattutto se il sottostante è junk (spazzatura).

Per Bitcoin si avvicina la resistenza chiave di 9000 $. Saprà la criptovaluta sostituire l’oro come bene rifugio?

Per le obbligazioni emergenti il meglio è alle spalle? Dopo un rimbalzo innescato dalle classiche ricoperture la media mobile a 200 giorni sembra dire che da qui non si passa. Nuovi cali in arrivo?

Le borse americane sono care come nel 2007 secondo la metrica del CAPE. Recupero troppo veloce quello di aprile?

Ci vollero 7 anni per recuperare il traffico aereo dopo l’11 settembre. Chi parla di 2022 è un illuso

Ogni lettore deve considerarsi responsabile per i rischi dei propri investimenti e per l’uso che fa delle informazioni contenute in queste pagine. I consigli proposti hanno come unico scopo quello di fornire informazioni. Non sono, quindi, un’offerta o un invito a comprare o a vendere titoli.

 

 

 

 

2 risposte a "Uno sguardo sui mercati"

  1. SILVANO TAVAGLIONE 3 maggio 2020 / 17:49

    comuncque credo che lo strumento etf si sia dimostrato e si dimostrerà perdente , bisognerà concentrarsi sui singoli bond di stati sovrani e singole azioni se vogliamo cavare qualcosa di buono nei prossimi anni … che ne pensi?

    "Mi piace"

    • archeowealth 4 maggio 2020 / 21:28

      Non capiamo a cosa ti riferisci. Perdente in che senso? L’ETF mi sembra ancora una volta uscire alla grande da questa situazione con la diversificazione che ha permesso di imbarcarsi in avventure pericolose. Vogliamo parlare delle valute emergenti come Lira turca o Real brasiliano, o delle obbligazioni alto rendimento come Ford o di qualche società che sembravano eterne come Ryanair?

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.