Dove ho già visto questa cosa

Parete In Legno, Sottomano, Memo

Ormai lo sanno anche i sassi. Le obbligazioni più sicure non rendono praticamente più nulla in termini nominali e men che meno in termini reali. Le politiche delle banche centrali combinate ad un mix storico di curva demografica, esplosione tecnologica e globalizzazione hanno portato i tassi di interesse a livelli mai visti. Mai visti? Ne siamo veramente sicuri?

Se in termini nominali è così, in termini reali gli Stati Uniti hanno visto tassi ben più bassi di quelli attuali. Dico questo perchè molto spesso si confonde la remunerazione offerta dalla cedola di un’obbligazione con quella della stessa cedola depurata dall’inflazione.

Se la mia obbligazione paga il 5% ogni anno e l’inflazione quell’anno è del 3%, in realtà il mio incasso “reale” in termine di interesse attivo è 2% al netto della perdita di potere d’acquisto.

Leggi anche: Non Tutti i Rendimenti sono Uguali

La tabella che mostro qui sotto è estrapolata dall’immenso database di Aswath Damodaran  professore di finanza alla New York University.

Nella tabella che ho ricostruito qui sotto troviamo i tassi nominali dei titoli di stato americani a 10 anni dal 2001 al 2019 affiancati ai tassi reali depurati dall’inflazione. La mediana dei rendimenti nominali è stata in questo arco temporale del 2,45%, quella reale 1%.

Ma dove ho già visto questa cosa? Proprio nel database di Damodaran. Facendo lo stesso esercizio per gli anni dal 1940 al 1958 scopriamo che i rendimenti mediani nominali sono risultati più o meno identici (2,49%), quelli reali  più bassi (0,47%).

Fonte: Damodaran online database

 

Quindi possiamo tranquillamente dire che le due decadi di rendimenti obbligazionari estremamente contenuti che abbiamo appena vissuto non sono eccezionali. E’ già successo. Ma questo è il passato.

Quello che dovrebbe a questo punto chiedere colui che è investito in obbligazioni è cosa potrebbe succedere nei prossimi 10-20 anni. Ovviamente non abbiamo risposta a questo quesito, ma possiamo anche qui osservare l’evoluzione a distanza di 10 anni e di 20 ani dal 1958.

Leggi anche: Rendimento a scadenza, ma in quanto tempo?

La risposta ingolosirà i bond holders del futuro, preoccuperà quelli del presente.

La media dei tassi nominali nel periodo successivo 1959-1969 fu del 4,87%. Quella del periodo 1959-1979 del 6,11%.

La storia non si ripete mai nelle stesse forme e negli stessi modi, ma è ovvio che i rendimenti attesi su un investimento obbligazionario nei prossimi anni molto potrebbero andare da zero virgola a meno qualcosa se già ora siamo belli carichi di bond in portafoglio.

Un classico premio assicurativo pagato contro i rischi dei mercati finanziari più volatili che oggi ha un costo particolarmente salato. Il profilo di rischio e l’orizzonte temporale di ognuno di noi potrà darci la risposta. E’ opportuno pagare per avere la certezza di recuperare quasi interamente il capitale o vale la pena investire in strumenti più rischiosi ma potenzialmente redditizi?

Probabilmente ancora una volta la risposta corretta sta nel mix di entrambe le componenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.