La Rivoluzione Blockchain #1

Diversi lettori hanno apprezzato la serie educational dedicata a Bitcoin e allora abbiamo chiesto al nostro amico lettore super specialista del settore (al quale mandiamo un enorme grazie) se per caso avesse voglia di scrivere un’altra mini serie in due puntate dedicata a quella che sembra essere una vera e propria rivoluzione. La tecnologia Blockchain. Alcuni troveranno forse un pò troppo tecnico l’articolo, ma la materia non è semplice ed il nostro autore ha cercato di semplificare i concetti anche con alcuni esempi pratici. Buona lettura.

Blockchain, Tecnologia, Digitale, Rete

La rivoluzione blockchain

Negli articoli pubblicati in precedenza abbiamo visto le ragioni per cui è nato Bitcoin e i principi di come funziona la blockchain di Bitcoin. Al termine abbiamo anche accennato alla nascita delle altcoins e all’importanza delle applicazioni blockchain.

Ma, all’atto pratico, perché questo argomento è così importante? Perché viene definito “la rivoluzione blockchain” e quali impatti possiamo davvero attenderci sulle nostre vite quotidiane?

Per comprendere “quali” saranno gli impatti è necessario prima capire “perché” ci saranno questi impatti, e per farlo dobbiamo completare la descrizione della blockchain, approfondendo due ulteriori concetti tecnici, utilizzati da Satoshi Nakamoto per progettare Bitcoin, e ripresi successivamente dalle criptovalute e dalle applicazioni basate sulla blockchain: il “registro distribuito” (distributed ledger) e la “marca temporale” (timestamp).

La comprensione di questi aspetti tecnici, uniti a quelli della firma digitale e della “catena di blocchi”, visti in precedenza, dovrebbe fornire a tutti le basi per la comprensione dei fondamenti su cui si basano le attuali e future applicazioni blockchain e comprenderne quindi le potenzialità e i limiti ancora esistenti.

Iniziamo dal “registro distribuito”. Continua a leggere