Anche le obbligazioni entrano in fascia arancione

Matita, Note, Masticato, Palla Di Carta

Le perdite accumulate dal mercato obbligazionario in questi primi mesi del 2021 sono sicuramente degne di nota. In alcuni casi, come ad esempio sulle scadenze ultralunghe, le perdite superano addirittura la doppia cifra percentuale. Fenomeno inevitabile quando i rendimenti arrivano a livelli così bassi come quelli visti in questi anni. Basta poco e la matematica bacchetta subito gli investitori che non hanno dato il giusto peso alla parola duration.

Il mercato obbligazionario americano è quello dotato di maggiore profondità storica. Questo ci permette di analizzare le sue dinamiche e tentare di interpretare cosa potrebbe succedere nei prossimi anni a chi investe in obbligazioni oggi. Non necessariamente questa sarà la strada giusta (chi lo sa se fra 50 anni saranno ancora i Treasury i titoli di riferimento degli investitori globali), ma possiamo fare qualche ragionamento anche in ottica di pianificazione. Continua a leggere