I 12 principi di Jack Brennan

Jack Brennan ha rappresentato un pezzo molto importante della storia di Vanguard, il più importante gestore di fondi passivi e ETF al mondo.

All’interno della società fondata da Jack Bogle, Brennan ha rivestito il ruolo di CEO (Chief Executive Officer) dal 1996 al 2008 ed è tuttora Chairman emerito di Vanguard.

Dopo lo scoppio della bolla tecnologica di inizio secolo Brennan decise di scrivere un libro Straight Talk on Investing 

Il motivo era legato alla necessità di fornire una guida di riferimento a quegli investitori che si stavano trovando davanti uno scenario molto diverso per quello che riguardava il modo di investire i propri risparmi.

Strumenti fino a quel momento accessibili solo ad investitori istituzionali stavano diventando alla portata di tutti.

Se questo era il lato buono dell’innovazione finanziaria, quello meno buono si scoprì qualche anno dopo quando la Grande Crisi Finanziaria portò allo scoperto prodotti poco trasparenti ed ultra speculativi che gli stessi investitori istituzionali avevano piazzato nei portafogli degli investitori di mezzo mondo.

Negli anni successivi il “mondo migliore in cui investire” è effettivamente diventato ancora più interessante e conveniente per un piccolo investitore.

Ma quando si entra in una gioielleria o in una galleria d’arte piuttosto che in una enoteca rischiamo di aver a nostra disposizione un’offerta molto vasta e interessante della quale conosciamo il giusto, salvo essere specialisti o autodidatti del tema.

Non serve essere dei geni per investire con buon senso e raggiungere gli obiettivi. Ma bisogna seguire certe regole.

Continua a leggere

Calcolatore essenziale per investire (e disinvestire) con buon senso

Calcolatrice, Soldi, Penna

Esistono in rete numerosi calcolatori online che permettono agevolmente. e senza doversi prendere la briga di utilizzare penna, carta o calcolatrice da tavolo, di pianificare il potenziale esito di un investimento finanziario.

Naturalmente questa è la superficie di una materia ben più complessa e profonda che in certe situazioni richiede l’intervento di professionisti del settore.

Possiamo però dire che un primo step di pianificazione finanziaria fai da te viene può essere messo a terra con strumenti online assolutamente gratuiti.

Uno dei miei calcolatori online preferiti è http://www.moneychimp.com/. Moneychimp non offre solo il calcolatore, ma anche una sezione dedicata all’educazione sulle formule base di matematica che ogni investitore di buon senso interessato alla finanza personale dovrebbe conoscere.

Ovviamente il sito è inglese e ovviamente esistono tanti altri calcolatori che personalmente utilizzo per certe “rifiniture” legate ad esempio a back test piuttosto che alla definizione di rendimenti attesi o altro.

Continua a leggere

ETF dalla A alla Z

Un post, quello di oggi, che vuole riepilogare in modo sintetico le caratteristiche essenziali di un ETF. E questo lo faremo…seguendo le lettere dell’alfabeto.

A come Ask, il prezzo richiesto da un venditore per cedere sul mercato le proprie quote di ETF

B come Bid, il prezzo offerto da un compratore per acquistare sul mercato nuove quote di ETF

C come Capitalizzazione, un ETF nel quale cedole e dividendi incassati su obbligazioni e azioni vengono reinvestiti nel fondo stesso. Un sinonimo utilizzato solitamente al posto di capitalizzazione è accumulazione

D come Distribuzione, un ETF nel quale cedole e dividendi incassati su obbligazioni e azioni vengono distribuiti periodicamente all’investitore

E come ESG (Environmental, Social and Governance), sigla che indica tutte quelle attività legate all’investimento responsabile che perseguono gli obiettivi tipici della gestione finanziaria tenendo in considerazione aspetti di natura ambientale, sociale e di governance

Continua a leggere

Early retirement, un fenomeno in bolla?

Qualche lettore ogni tanto mi chiede se tutto questo parlare di vivere di rendita o early retirement o mollo tutto e giro per il mondo con le rendite passive, in realtà non nasconda una sorta di “bolla” sul tema.

La riflessione non è affatto stupida ma dobbiamo cercare di mettere un po’ in ordine le cose.

Così oggi mi dedico ad un post molto leggero, poco educational e da classico periodo post ferie.

Se qualche blog o youtuber scrive nel titolo o nelle prime righe del testo parole chiave esattamente come ho fatto io in questo articolo, allora c’è una elevata probabilità che quel materiale faccia parte di una bolla di contenuti che si sta creando sul tema, in Italia come nel resto del mondo.

Siccome queste storie attirano i click è ovvio che contenuti ben scritti di personaggi più o meno esperti di temi finanziari (ci vuole veramente poco per capire se lo sono) generano traffico.

Utenti alla ricerca di risposte semplici e veloci su materie che semplici e veloci non sono e che quasi sempre richiedono il versamento di una gabella all’esperto di turno (o presunto tale) per sbloccare come in un videogame la stanza del sapere.

Non è il caso del nostro blog. Non chiediamo soldi e non mettiamo parole chiave dove probabilmente dovrebbero stare. Lo sappiamo e la cosa per il momento non ci interessa granchè.

Continua a leggere

I 10 articoli più letti nell’ultimo anno su investireconbuonsenso.com

In coincidenza con la pausa estiva abbiamo pensato di proporre i 10 articoli più cliccati sul nostro blog negli ultimi 365 giorni. Buona ri-lettura!

Articoli, speriamo interessanti, sono già pronti per essere pubblicati a partire dal 30 agosto. Ma anche altre novità (e riflessioni) sono in cantiere.

Il libro promesso per il 2021 è praticamente terminato. Ingenuamente pensavo che ideare e scrivere fosse sufficiente. Invece esistono tante altre attività (correzione bozze, formato per autopubblicazione, copertina, e tanto altro ancora) decisamente time consuming. E questo mi ha messo nelle condizioni di chi viaggia con un’utilitaria nel deserto del Sahara. Ma non mi arrendo.

Nuove idee e collaborazioni potrebbero nascere nei prossimi mesi. Sarà importante per questo anche l’opinione dei nostri lettori. Intanto godetevi alla grande questa estate.

Vanguard LifeStrategy, la recensione di Investire con Buon Senso

Un portafoglio in ETF per vivere di rendita

Come costruire in 2 minuti un portafoglio di investimento da gestore professionale

Perché bitcoin NON è un investimento

Quello che temo succederà

I mercati azionari NON sempre salgono nel lungo periodo

Da accumulatore e decumulatore

Vivere di Rendita non è così semplice

7 idee regalo “finanziarie” dedicate ai bambini

Quanto tempo ci metterò a risparmiare i miei primi 100 mila Euro? Vivere di rendita #11

Normalmente non va mai come previsto

Scadenza, Cronometro, Orologio, Tempo

Semplice quanto desiderata in questi ultimi mesi. La libertà di muoversi dove e come vogliamo. Green pass o tampone non cambia granchè, l’importante è riassaporare il piacere di “quello che si faceva prima della pandemia”.

Non ce la facciamo più dopo mesi di lockdown e allora, giustamente, decidiamo di uscire di casa. A piedi, in bicicletta, in moto, in auto, in barca, in camper, in treno, come volete insomma.

Quando ci siamo svegliati c’era il sole, la temperatura era gradevole, tutto perfetto. Magari siamo anche stati bravi pianificatori e nei giorni scorsi abbiamo consultando ogni 4 ore la nostra app preferita di previsioni meteo avendo la sospirata conferma. Semaforo verde, solo il 2% di probabilità di pioggia. Perfetto.

Partiamo, fischiettando, e cominciamo a pianificare i luoghi che vogliamo visitare, attraversare o semplicemente godere con la vista e ascoltare con l’udito.

Pensiamo anche di fermarci nel tale parco a fare un bel picnic comprando qualche buon prodotto locale. E perché no mettiamo pure la palla nello zaino per i bambini, metti mai che incontriamo qualche amico. Il portafoglio è bello pieno, il cellulare carico, le scarpe sono quelle leggere e sportive, proprio quelle giuste per il periodo. Se prendiamo l’auto il serbatoio è full, se prendiamo la bici le gomme gonfie.

Chi non ha mai vissuto o pensato di vivere una giornata di questo tipo? Penso che tutti quanti più o meno abbiamo potuto realizzare questi piccoli piaceri della vita.

Ma chi tra di noi non ha mai vissuto almeno una sorpresa negativa tra tutto ciò che ho elencato?

Continua a leggere