Il primo investimento da fare è… non investire

Fog, Forest, Dark, Gloomy, Fir Forest

Purtroppo gli effetti del Corona virus stanno impattando sulla vita di tutti noi. Sia dal punto di vista sociale che lavorativo stiamo subendo tutti quanti un “cambio di programma” che nessuno poteva aspettarsi alla fine del 2019 quando i festeggiamenti per l’anno nuovo ci portavano a guardare con fiducia al 2020.

Tutto questo passerà, ma lascerà dietro di sè macerie e malessere. Il post che siamo andati a rispolverare oggi dagli archivi non vuole essere un “te l’avevo detto”, ma uno spunto di riflessione ora che una buona parte di noi avrà abbondanza di tempo libero a disposizione. Alcuni non riceveranno uno stipendio nelle prossime settimane, altri dovranno chiudere temporaneamente la propria attività. Altri ancora vivranno questi tempi lottando con la malattia, qualunque essa sia.

Vediamo però anche il lato positivo della cosa. Per un pò non spenderemo soldi in cose inutili semplicemente perchè non potremo uscire di casa se non per acquistare lo stretto necessario.

Stringiamo i denti, cerchiamo nel limite del possibile di fare cose che abbiamo perso per strada negli ultimi tempi a causa di un ritmo di vita frenetico ed anche un pò social ignorante. Leggiamo libri (qualche consiglio a tema lo trovate nella nostra libreria), giochiamo con i nostri figli magari rispolverando “vecchi” giochi da tavolo, facciamo un pò di manutenzione fai da te a casa, insomma teniamo occupata la mente.

Ogni evento negativo porta sempre con sè elementi positivi che capiremo solo alla fine di questo buio tunnel nel quale ci siamo infilati. Ma ce la faremo ed usciremo più forti di prima.

E quando saremo usciti da questo periodo buio ricordiamoci sempre dell’apprensione che abbiamo provato quando ci siamo resi conto che i soldi immediatamente disponibili per le emergenze erano pochi, molto pochi. Come ho sempre scritto su questo blog uno dei primi investimenti da fare è quello di non investire. Accantonare denaro per avere a disposizione una scorta di sicurezza nei momenti di emergenza rappresenta uno di questi gesti di buon senso che ogni investitore deve fare per evitare di trovarsi in difficoltà in momenti duri come quelli che stiamo attraversando. Forza e coraggio!

Uno degli aspetti più sottovalutati quando si risparmia denaro è quello legato alla quantità di soldi da accantonare per le varie emergenze che la vita in modo imprevedibile prima o poi colpisce il portafoglio di ognuno di noi.

Continua a leggere

Avete ragione il crash sui mercati è imminente

Avvertenza per i lettori. Il vostro autore ha ritrovato una bozza di un articolo datato 4 febbraio 2020 nel cassetto ed ha pensato bene di pubblicarlo. Forse è impazzito, ma trova che la lezione di questo articolo scritto quando le borse erano sui massimi storici è  perfetta in questo momento drammatico per i mercati finanziari.

L’articolo cominciava così.

Ok, facciamo finta che sia cominciato il bear market. Non ne posso più di sentire vicino a me persone che continuano a dire che i mercati sono cari, che la bolla sta per scoppiare, che i tassi sottozero sono contro natura e che ci stanno preparando ad una grande depressione.

Mi arrendo, per la gioia di tanti gufi che dal 2009 predicano disastrose correzioni sui mercati azionari. Consegno le armi della diversificazione e mi metto completamente in liquidità. Continua a leggere

Un esempio di educazione finanziaria imperfetta

Organizer, Datebook, Diary, Agenda

  • Educazione finanziaria significa essere traspartenti mettendo sul tavolo tutte le regole del gioco da rispettare per ottenere il massimo benessere dai propri soldi
  • Il marketing della case di investimento finaziario, dei broker o degli intermediari in conflitto di interesse fa leva sull’emozionalità del cliente evitando di raccontare tutta la storia fino in fondo
  • In questo articolo vi racconto tutte le inesattezze di questa (apparente) educazione finanziaria che arriva da multinazionali appartenenti ad una globalizzazione sul viale del tramonto

Una delle banche d’affari americane più conosciute nel mondo e presente in Italia anche nel mondo dell’asset management, come tutti gli anni (e come la maggior parte delle case di investimento) ha inviato a consulenti finanziari e clienti facoltosi gli auguri natalizi assieme ad un bel calendario da tavolo sul quale sono indicate le sei regole d’oro per gli investitori di lungo termine.

Per il tramite di un amico ho avuto modo di visionare questo gentile cadeau, ma soprattutto leggere quelle che in apparenza sono pillole di investimento assolutamente condivisibili dal sottoscritto.

Purtroppo però, proprio da questa mossa di puro marketing si capisce molto bene perché l’educazione finanziaria non potrà mai essere fatta da soggetti che hanno conflitti di interesse con il fine stesso dell’educazione finanziaria. Trasmettere concetti nel solo ed esclusivo interesse del soggetto che vuole essere educato. Continua a leggere

3 errori da NON fare durante un ribasso dei mercati

False, Error, Missing, Absent, X, Red

  • Vanguard di recente ha consigliato ai propri clienti quali sono i 3 errori da non fare durante le fasi negative dei mercati finanziari
  • L’assenza di un piano di investimento è il primo errore fatale
  • Tentativi di fare market timing, ma anche l’eccessiva attenzione verso le notizie giornalmente pubblicate dai media mettono spesso in difficoltà il benessere finanziario degli investimenti

Quali sono gli errori da evitare durante le fasi negative dei mercati finanziari?

Vanguard ha recentemente pubblicato sul suo blog una piccola guida su 3 errori che ogni investitore dovrebbe non fare proprio in questi delicati momenti in cui tendiamo a perdere la lucidità necessaria per continuare ad investire con buon senso.

Il primo errore da evitare è semplicemente quello di arrivare all’appuntamento con il bear market senza un piano di investimento o con un piano particolarmente traballante.

Costruire un piano di investimento non è difficile ed in questi nostri vecchi post trovate qualche spunto.

Continua a leggere

Come investire con un PAC quando scendono i mercati

Mountain Biking, Cycling, Mountain Bike

I mercati hanno sofferto particolarmente nel mese di febbraio. Le paure di perdere denaro stanno cominciando a serpeggiare tra gli investitori. Se questo può anche essere lecito tra coloro che non hanno un piano di investimento oppure hanno scelto una asset allocation non compatibile con il profilo di rischio e l’orizzonte temporale, per tutti gli altri quella a cui stiamo assistendo è una normale fase di correzione dei mercati. Con tante opportunità.

Abbiamo così deciso di riproporre un articolo del 2015 utile a chi sta portando avanti investimenti finanziari tramite piani di accumulo. Buona lettura.

Quando i mercati finanziari scendono i nervi degli investitori vengono messi a dura prova. Tutti i buoni propositi fatti nella fase iniziale di un investimento scompaiono in un mix di sconforto, delusione e amarezza. Chi legge questo blog sa che non parliamo quasi mai di investimenti a breve termine (per quello ci sono siti dedicati al trading). Preferiamo impostare i discorsi con un orizzonte di medio e lungo termine, quello dove metodo e disciplina riescono a spingere al massimo la redditività dei nostri investimenti. Continua a leggere

Intervista a tre blogger italiani di personal finance – parte seconda

Interview, Job, Icon, Job Interview

Seconda puntata della nostra intervista in collaborazione con i due autori dei blog di finanza personale  Investiresereni.it e ilconsulenteintelligente.com.

La prima parte di questo scambio di opinioni tra tre dei pochi blogger italiani che si occupano di finanza personale ed investimenti spingendo soprattutto sul tema dell’educazione finanziaria, la trovate qui.

Abbiamo deciso di unire le forze, di creare un piccolo network di personal finance che speriamo possa essere apprezzato dai lettori.

Buona lettura. Continua a leggere