L’esperimento economico sociale più importante della storia… e sta fallendo

Chimica, Distillazione, Esperimento

Il dibattito su quanto la politica monetaria delle banche centrali è ancora in grado di incidere sulla crescita economica e su quanto la politica fiscale è in grado di fare uscire il mondo dalle secche del post Covid-19 è aperto. Che forme avranno le menti delle persone alla fine della pandemia?

In realtà tutti noi siamo cavie da laboratorio in questo snodo cruciale della nostra civiltà. Tassi zero o sottozero ed helicopter money a motori spianati stanno cercando di stimolare un consumatore smarrito ed incapace di avere visibilità sul futuro.

L’esperimento consiste nel vedere come reagiamo di fronte alla possibilità di prendere a prestito denaro a gratis e di fronte ad un saldo di conto corrente che sale senza fare nulla grazie ad erogazioni più o meno generose da parte dei Governi.

Sul primo punto l’esperimento sta andando avanti dal 2009 senza grandi successi. Il cavallo non beve e l’inflazione tiepidissima è lì a testimoniarlo. Sul secondo punto l’esperimento è appena iniziato. Continua a leggere

12 libri per investire con buon senso nel 2021

Libri, Scaffale, Biblioteca, Educazione

Post pre festivo tutto dedicato alla lettura. In questo 20 – 20 particolarmente complesso per il mondo stretto tra pandemia, crisi economica e sfide sociali serve qualcosa che rassereni la visione del futuro. Siccome il 2021 è ormai alle porte meglio farsi trovare preparati ed utilizzare sempre meno Google per ricercare la frase “come investire soldi” piuttosto che “come investire in borsa”.

Come sapete i nostri consigli di lettura sono sempre disponibili sul blog, ma in questo post ne abbiamo distillati 12, uno per ogni mese dell’anno che verrà.

Considerando che in Italia 1 italiano su 2 legge meno di un libro all’anno e che su questi 30 milioni di persone solo 5 milioni (8,3% sigh!) legge almeno un libro al mese, spero che i lettori di questo blog affrontino il 2021 con la giusta motivazione per leggere di più e soprattutto libri di qualità. Sul tema investimenti e finanza personale abbiamo pensato di darvi qualche consiglio.

Buona lettura Continua a leggere

L’effetto Dunning-Kruger nel mondo degli investimenti

Viviamo nell’era della conoscenza più o meno disponibile per tutti. Viviamo però anche un momento storico dove grandi società multinazionali decidono di ridurre o addirittura eliminare gli annunci pubblicitari su Facebook perché il mondo social sta diventando una vetrina più per ignoranti esibizionisti che per persone intelligenti che hanno qualcosa da dire e da insegnare.

Effetti collaterali della libertà di espressione della rete.

In pratica questo lago immenso di cultura che abbiamo a disposizione oggi con internet e dal quale attingiamo in maniera a volte un po’ disordinata (e non sempre da sorgenti di acqua pulita), sta aumentando una consapevolezza in ognuno di noi,

La consapevolezza che stiamo diventando, quasi a costo zero, esperti di tante cose con il diritto (o la superbia) di controbattere alla pari su temi spiegati da studiosi che hanno passato buona parte della loro vita a spulciare libri e ricerche. Furbi noi, perditempo loro, questa quella che rischia di essere l’associazione più semplice ed immediata.

Siamo insomma di fronte all’ispessirsi in maniera parabolica del cosiddetto effetto Dunning-Kruger. Continua a leggere

Perché bitcoin NON è un investimento

Bitcoin, Criptovaluta, Digitale, Soldi

Poco più di 20 anni fa il mio percorso professionale incrociò quella che allora si chiamava “sala cambi”. In quel momento era in corso una vera e propria rivoluzione nel mondo delle valute ed acquistare bitcoin faceva parte della fantascienza finanziaria.

Le transazioni via filo annotate su un blocco di carta stavano diventando elettroniche. Una buona parte delle “currency” che venivano scambiate erano sulla via dell’estinzione. Parlo di lira italiana, marco tedesco, franco francese. Tutte reliquie da numismatico appassionato che però sul finire del secolo scorso rappresentavano una fonte incredibile di speculazione oltre che naturalmente un mezzo di scambio commerciale fondamentale per l’economia dei paesi coinvolti. L’Euro stava per prendere il posto della lira e bitcoin forse (se mai è esistito) era un appunto sul blocchetto di carta di Satoshi Nakamoto, lo pseudonimo del (presunto) fondatore di bitcoin.

Le sale cambi di oggi sono molto diverse da quelle che ho vissuto alla fine del secolo scorso. Scambiano in modalità superveloce e digitale decine di valute. Le aziende compravendono la loro merce in euro e coprono i rischi di cambio su merce acquistata o venduta all’estero. In queste sale cambi non mi risultano però esserci oggi grandi tracce di criptovalute. Continua a leggere

Vivere di Rendita non è così semplice

Foresta, Percorso, Tramonto

L’idea di vivere di rendita è un qualcosa che infiamma le fantasie di risparmiatori ed investitori, ma purtroppo la presenza di qualche coach “de casa nostra” rischia di fare più male di una medicina presa  troppo a lungo per una malattia diversa da quella diagnosticata.

Il capitale più gettonato da chi ambisce a vivere senza lavorare è il mitico mezzo milione di euro. Non male anche i pensieri goderecci sui 300 mila euro mentre quasi nessuno punta al milione di Euro.

Tutti numeri che non valgono nulla se non consideriamo altri fattori critici nel determinare o meno il successo nell’iniziativa. Rendimento di mercato, inflazione, costi dell’investimento, ma soprattutto tenore di vita. Quindi quanto capitale serve ogni anno per vivere la famosa vita di rendita? Continua a leggere

I mercati azionari NON sempre salgono nel lungo periodo

Salita, Alpinismo, Successo, Montagne

Come sanno bene i lettori del nostro blog uno dei punti fermi dell’investitore di buon senso è quello che nel lungo periodo i mercati azionari crescono sempre. Naturalmente su un’affermazione vera e finora incontestabile che proviene dai dati storici, tanti personaggi che bazzicano nel mondo della finanza ma che potrebbero tranquillamente vendere manici di scopa in Cina visto il non elevato livello di competenza ed esperienza nel campo, ricamano storie che ingannano colui che gli paga lo stipendio, ovvero il cliente.

Non tutti lo fanno in malafede, ma parecchi di questi personaggi ambigui sfruttano certi miti per sottrarre dai portafogli dei clienti fior fiore di commissioni tanto come si sa, nel lungo periodo tutto passa. Carpe diem direbbe qualcuno. Continua a leggere