Perchè le diete non funzionano e perchè il nostro patrimonio finanziario non cresce

Salad, Parsley, Leaf, Food, Money

Non è la prima volta che associamo il modo con cui ognuno di noi si nutre quotidianamente al modo di investire i nostri soldi.  Come mangiare meglio e come investire i risparmi sono due tra le chiavi di ricerca più gettonate su Google. Un motivo ci sarà.

Una nuova serie di documentari di Netflix mi ha dato l’idea per scrivere un articolo sul tema. Come vedrete i punti di contatti tra una dieta e gli investimenti non sono pochi.

Netflix ha recentemente messo a disposizione dei suoi abbonati una serie di servizi molto interessanti dal titolo “In Poche Parole”.

Uno di questi servizi ha il titolo “Perchè le diete non funzionano” e non ci vuole molto a capire qual’è la conclusione a cui sono giunti gli autori. Continua a leggere

L’esperimento dei dolcetti di Treynor

strawberry flavor cupcakes

  • La diversificazione nel corso del tempo batte qualsiasi investimento fatto in autonomia? A quanto pare gli esperimenti compiuti con dolcetti e caramelle dal Prof. Treynor e dal Prof. Mauboussin sembrano dirci di sì
  • E’ possibile che ogni tanto qualcuno batta il mercato, è praticamente impossibile che questo avvenga nel lungo periodo. Questo ci dice l’esperimento dei dolcetti di Treynor.
  • I mercati finanziari sono un gioco a somma zero con tendenza a muoversi nel lungo periodo attorno ad un valore medio

Nel 1987 il professor Jack Treynor fece un esperimento molto semplice. Prese un barattolo , lo riempì  di dolcetti e chiese ai suoi studenti di finanza di indovinare quanti dolcetti erano presenti nel barattolo stesso. La media delle risposte fu di 871, mentre il valore reale dei dolcetti presenti nel barattolo era 850.

Solo 1 studente su 46 si avvicinò più della media alla risposta corretta. La media delle risposte in pratica non era solo una buona stima del numero corretto, ma era anche migliore delle stime di ciascun individuo. Ecco spiegato perché è meglio investire in uno strumento che rappresenta un indice di mercato ben diversificato piuttosto che fare il battitore libero.

Continua a leggere

Fumare fa male, anche agli investimenti

 

Non-Smoking, Cigarette, Forbidden

  • Il fumo fa male ai polmoni, ma anche agli investimenti secondo una recente ricerca tedesca
  • Un fumatore risparmia in media un mese e mezzo in meno rispetto ad un non fumatore secondo la ricerca
  • eccessivo turnover degli investimenti e mancanza di autocontrollo tra le cause di questa sottoperformance

Fumare fa male, non solo alla salute ma anche ai nostri investimenti finanziari.

Questo l’esito di una interessante quanto originale ricerca dell’università di Francoforte

Su un campione di 3.553 investitori fumatori comparati a 10.091 non fumatori sono emersi dei risultati molto interessanti.

Il rendimento annuo al lordo delle commissioni di un portafoglio di investimento di un investitore fumatore è risultato più basso dello 0,81% rispetto al non fumatore. Al netto delle commissioni questo rendimento è risultato più basso del 2,57%. Il turnover mensile di portafoglio di un investitore fumatore è risultato dello 0,57% più alto. Un fumatore risparmia in un anno per 1.5 mesi in meno rispetto a chi non consuma sigarette. Continua a leggere

3 errori da NON fare durante un ribasso dei mercati

False, Error, Missing, Absent, X, Red

  • Vanguard di recente ha consigliato ai propri clienti quali sono i 3 errori da non fare durante le fasi negative dei mercati finanziari
  • L’assenza di un piano di investimento è il primo errore fatale
  • Tentativi di fare market timing, ma anche l’eccessiva attenzione verso le notizie giornalmente pubblicate dai media mettono spesso in difficoltà il benessere finanziario degli investimenti

Quali sono gli errori da evitare durante le fasi negative dei mercati finanziari?

Vanguard ha recentemente pubblicato sul suo blog una piccola guida su 3 errori che ogni investitore dovrebbe non fare proprio in questi delicati momenti in cui tendiamo a perdere la lucidità necessaria per continuare ad investire con buon senso.

Il primo errore da evitare è semplicemente quello di arrivare all’appuntamento con il bear market senza un piano di investimento o con un piano particolarmente traballante.

Costruire un piano di investimento non è difficile ed in questi nostri vecchi post trovate qualche spunto.

Continua a leggere

La parabola del broker di Baltimora

Businessman, Success, Hand, Write

  • La parabola del broker di Baltimora è una storia americana molto illuminante per chi approccia il mondo degli investimenti
  • Un racconto che può tranquillamente essere traslato ai giorni nostri su quei tanti fondi di investimento che periodicamente le case di investimento cercando di vendere come perfetti per il nostro profilo di rischio
  • Pianificare gli investimenti in modo diversificato spendendo poco è un ottimo modo per tenere lontane quelle proposte un pò modaiole, complesse e costose che non accrescono il benessere finanziario dei nostri soldi

Nel mondo della finanza americana esiste una parabola piuttosto famosa che anche gli investitori italiani dovrebbero conoscere. Avevo già letto qualcosa del genere anni fa, ma grazie al libro di Jordan Ellenberg – I numeri non sbagliano mai,  ho piacevolmente riscoperto questa storia molto educativa.

Ho pensato di condividere un estratto del libro con i lettori del blog.

La parabola è quella del broker di Baltimora e tanti di voi sono convinto si ritroveranno in un modo o nell’altro in quello che questo racconto ci dirà sul mondo degli investimenti finanziari.

Buona lettura. Continua a leggere

Non comprate nulla se…

Molto spesso sul web troviamo consigli su come investire nel modo migliore possibile i nostri soldi. Difficilmente troviamo invece articoli che offrono consigli su quando e perchè è meglio non investire.

L’ha fatto (in modo a mio parere egregio come spesso succede), Rick Ferri uno degli advisor finanziari più famosi d’America ed autore del cosiddetto Four Core Portfolio.

All’inizio del 2019 avevamo pubblicato altri preziosi consigli provenienti dallo stesso autore. In quel caso l’articolo aveva il titolo 6 regole per diventare investitore disciplinati

Ferri ha messo in fila quelli che secondo lui sono i 10 motivi che dovrebbero spingere ogni persona a non investire denaro sui mercati. Vediamoli insieme.

Continua a leggere

Quel vizietto di vendere troppo presto e lasciar correre le perdite

Quante volte abbiamo maledetto quel click sul trading online che ci ha fatto chiudere troppo in fretta un investimento poi cresciuto in modo esponenziale? E quante volte abbiamo tenuto in portafoglio titoli che perdevano ogni giorno di più ma sui quali eravamo straconvinti di recuperare prima o poi i nostri soldi?

Se c’è un’esperienza che tutti, ma proprio tutti noi investitori abbiamo provato almeno una volta nella vita è questa.

La propensione a vendere i vincenti troppo presto e tenere i perdenti troppo a lungo venne scientificamente provata nella celebre ricerca di Barber e Odean degli anni ’90.

Ultimamente però un team di ricercatori inglesi ha voluto ripetere quel test sui clienti di un importante broker online. Continua a leggere