Il Lancio della Monetina

monetaSarebbe interessante sapere quante pagine di inchiostro o di pixel sono state scritte in questi mesi circa le conseguenze di un ipotetico rialzo dei tassi negli Stati Uniti sui mercati azionari. I gufi predicano catastrofi perché il mercato si è assuefatto alla cosidetta ZIRP (Zero Interest Rata Policy); le aziende poi si sono indebitate anche quando sarebbe stato meglio non farlo.
Dall’altra parte ci sono gli inguaribili ottimisti che sfoderano statistiche nelle quali viene dimostrato che in realtà il rialzo dei tassi storicamente non fa male ai mercati azionari. Credo che una risposta molto saggia su cosa NON succederà all’azionario a fronte del rialzo dei tassi di interesse l’ha data nei giorni scorsi S&P Dow Jones Indices. Nella ricerca “What Rising Ratesi Will Not Do” . Continua a leggere

L’ennesimo Inutile Evento Eccezionale

Torniamo a parlare dei tassi di interesse americani. Le analisi sulle conseguenze del rialzo del costo del denaro negli Stati Uniti si sprecano tra gli analisti mondiali (ne abbiamo parlato anche qui), ma anche quest’anno c’è il serio rischio che le previsioni vengano “cannate” come nel 2014.
Con un dollaro così forte e le tensioni sui mercati finanziari legate a Grecia e Cina, appare complicato per la Fed cominciare il processo di “hiking” nel corso di quest’anno ed il dubbio che si sta insinuando nella mente di diversi analisti è che non solo stiamo vivendo momenti eccezionali ma anche che ogni previsione è impossibile. Continua a leggere