Il Mondo Obbligazionario del 2000 era così…

Nel 2000 scoppiava la bolla speculativa delle cosiddette dotcom. Quella corsa sfrenata all’acquisto di qualsiasi cosa terminasse per .com o .it si ridimensionò negli anni successivi in modo drastico, come tanti risparmiatori italiani ben ricordano. Si ricorda la bolla speculativa sull’azionario, non si ricorda quale era lo stato del mercato obbligazionario in quel momento storico.

Se le azioni quotavano a livelli folli in termini di valutazioni fondamentali prospettando rendimenti futuri molto modesti per chi entrava in quel momento, per i cosiddetti bond holders il futuro non sembrava poi così male. Continua a leggere

Tre Volte NO

Nel dicembre 1997 Alan Greenspan pronunciò le due famose parole “Esuberanza Irrazionale” con riferimento all’andamento dei mercati azionari di quell’epoca. Il Presidente della Fed in teoria voleva mettere in guardia i risparmiatori del pericolo incombente che da lì a tre anni sarebbe deflagrato con tutta la sua forza per lo scoppio della bolla internet.
Nella testa di ogni investitore (lo capisco ancora oggi quando ne parlo) è rimasta l’idea che seguire quel consiglio avrebbe evitato tanti guai e tante perdite di soldi. Ma ne siete veramente sicuri che ascoltare i consigli di Greespan avrebbe fatto bene ai vostri risparmi?
Se avessimo ragionato da trader la risposta sarebbe NO.
Continua a leggere