Il Mercato Scende, Che Facciamo?

Visto che questa è una delle domande più gettonate del momento riprendo un post datato settembre 2015, ma sempre attuale soprattutto nell’attuale contesto di mercato. Buona lettura

Nel post di ieri accennavo al fatto che le correzioni di mercato sono benvenute perché alzano le aspettative di rendimento di chi investe con un orizzonte temporale di lungo periodo. Il sempre ottimo Morgan Housel è riuscito a sintetizzare in un articolo il concetto, ma soprattutto ha cercato di rispondere alla classica domanda che un investitore si pone quando i mercati cominciano a diventare molto nervosi portando il segno meno sul ritorno dell’investimento fatto in precedenza.
Partendo dal presupposto che nessuno sa cosa potrà succedere da adesso in avanti, l’unica amica che abbiamo a disposizione è la statistica. Continua a leggere

Annunci

L’Orso non Deve Fare Paura

7651136678_4afdbb95c5_o

La parola bear market tecnicamente indica in borsa  un calo superiore al 20% rispetto ad un massimo precedente a sua volta generato da un rialzo superiore al 20%. Una perdita di questo tipo è stata realizzata da diversi listini azionari mondiali nel corso del 2015 o all’inizio del 2016, ma nel concreto cosa succede ai nostri soldi quando vengono travolti da un bear market e soprattutto quanto tempo servirà per recuperare il capitale perso? Continua a leggere

Rialzo dei Tassi, la Storia si Ripete?

Interessante infografica che ci viene offera dalla banca americana Wells Fargo e che mette insieme il comportamento delle principali asset class finanziarie con i quattro recenti casi di aumento dei tassi americani (1994, 1997, 1999 e 2004). In pratica Wells Fargo mostra per bond, oro, dollaro e azioni cosa è successo prima del rialzo, immediatamente dopo, cosa sta succedendo ora (presumibilmente il 16 dicembre la Fed alzerà di 25 cent il costo del denaro) e cosa aspettarsi.

Giusto per riprendere un’analisi già fatta potete verificare anche cosa diceva Allianz ad inizio anno. Continua a leggere

Le “sveglie” degli investimenti

Tra sveglie, piramidi, sfere e colline, negli anni gli asset allocator e gli strategist di tutto il mondo hanno sempre cercato di suggerire agli investitori gli asset finanziari “teoricamente” migliori in determinati periodi di un ciclo economico. Di seguito troverete una serie di queste immagini raccolte dal blog Monevator.

SVEGLIA1 Continua a leggere

Il Mercato Scende, Che Facciamo?

Nel post di ieri accennavo al fatto che le correzioni di mercato sono benvenute perché alzano le aspettative di rendimento di chi investe con un orizzonte temporale di lungo periodo. Il sempre ottimo Morgan Housel è riuscito a sintetizzare in un articolo il concetto, ma soprattutto ha cercato di rispondere alla classica domanda che un investitore si pone quando i mercati cominciano a diventare molto nervosi portando il segno meno sul ritorno dell’investimento fatto in precedenza.
Partendo dal presupposto che nessuno sa cosa potrà succedere da adesso in avanti, l’unica amica che abbiamo a disposizione è la statistica. Continua a leggere

Lo sapevate che…

wowLa realtà distorta dell’informazione finanziaria non sempre di qualità porta molto spesso i risparmiatori a crearsi degli scenari mentali che non sono esattamente quelli che battono su questa Terra.
Lo sapevate ad esempio che fino a martedì sera (prima del rimbalzo di ieri) l’indice azionario mondiale per eccellenza, il MSCI AC World negli ultimi 12 mesi guadagnava lo 0,9% (in versione hedged ovvero con rischio cambio coperto).

Pensavate che l’azionario fosse in bolla? Eccovi serviti. Continua a leggere