Investire tutto subito oppure in modo progressivo?

all-in

Tra le incertezze che più frequentemente inquietano gli investitori c’è quella di decidere se investire una somma di denaro disponibile in una botta unica oppure tramite ingressi progressivi. La paura di entrare con tutta la posta è sempre presente. Quando il mercato è in rialzo, perchè non vogliamo fare la figura dei polli che entrano sui massimi. Quando il mercato è in ribasso, perchè vogliamo comprare a prezzi più bassi visto (ed anche qui non vogliamo fare la figura dei polli).

Peccato che spesso e volentieri questa strategia attendista dura moltissimo e si straduce in ingressi un pò confusi. Anzi molto spesso il cash rimane per tantissimo tempo la parte preponderante dell’investimento di fatto sprecando tempo e rendimenti preziosi. Se non avete bisogno di una ruota di scorta per le emergenze restare liquidi è una scelta sempre perdente.

Ma cosa è meglio fare? Una risposta a questo dubbio ha provato a fornirla Vanguard in una breve ricerca pubblicata nei giorni scorsi.

La più grande società di risparmio gestito in stile passivo del mondo ha fatto un esercizio molto semplice. Ha simulato per tre paesi (Stati Uniti, Gran Bretagna ed Australia) cosa sarebbe successo ad un ideale portafoglio di investimento 60% azioni 40% obbligazioni, acquistando in una soluzione unica, oppure in alternativa in modo progressivo nell’arco di 12 mesi. Continua a leggere

Speciale Asset Allocation: Permanent Portfolio

Questo tipo di portafoglio valido “permanente” trova il suo padre fondatore in Harry Browne e può essere analizzato nei dettagli acquistando il libro The Permanent Portfolio: Harry Browne’s Long-Term Investment Strategy.

La caratteristica peculiare del Permanent Portfolio è quella di aver un approccio molto netto e stabile verso l’investimento, dividendo la torta in quattro parti uguali.

Quella che vedete qui sotto è la composizione ideale (ovviamente tarata sull’investitore americano).

25% Azionario America

25% Treasury Lungo Termine

25% Treasury Breve Termine o Conti Deposito

25% Oro

Ma come si è comportato questo portafoglio dal 1972 ad oggi?  Ringrazionado PortfolioCharts.com per averci concesso il diritto di pubblicare i suoi grafici, al netto dell’inflazione e al lordo di eventuali commissioni e tasse, il grafico sotto mostra  il risultato storico dell’All Seasons Portfolio. Un rendimento medio annuo del 4,6% con una volatilità del 7%.

permanent

Continua a leggere

Vizi Globalizzati

Il sito americano Bankrate.com pubblica periodicamente un sondaggio tra i suoi clienti ponendo una delle più classiche domande che spesso i clienti stessi fanno ai consulenti. Indicateci  quel’è il miglior modo di investire oggi il denaro che avete a disposizione.

Beh le risposte appaiono molto “italiche”  a dispetto della preparazione finanziaria americana vera o presunta tanto decantata su siti specializzati e non solo.

La tabella riportata sotto mostra il dettaglio dei risultati e casa + liquidità risultano la scelta migliore per quasi il 50% degli intervistati.

bankrateLa cosa più stupefacente a mio modo di vedere non è però neanche questa, quanto piuttosto vedere che oro e preziosi vengono visti come investimenti più rassicuranti rispetto ad azionario e bond. Mistero, ma probabilmente figlio di un’incertezza che attanaglia anche il popolo americano. Continua a leggere

Conversando (per finta) con Bill Gross

Qualche giorno fa il celebre gestore di fondi Bill Gross (ex Pimco ora Janus) ha indicato agli investitori come scelta migliore di portafoglio in questo momento di mercato quella di andare cash vendendo azioni.

Di quello che penso della liquidità intesa come investimento ne abbiamo già parlato qui, ma credo che sia molto facile fare dichiarazioni di questo tipo che fanno presa tra i piccoli risparmiatori quando, dall’inizio dell’anno, il rendimento della liquidità compete con quello di un investimento bond ed in alcuni casi supera quello di un investimento azionario. Giusto per fare un esempio un classico indice Cash Euro ha reso da inizio anno lo 0,45% contro un Bund tedesco che ha reso lo 0,10%. Va meglio per le azioni europee (+3%) ma non per un indice mondiale di azioni (-6%).
Bill Gross non è nuovo a sparate di un certo “rumore” come quella di maggio 2015. Continua a leggere

Il Portafoglio Permanente

In questo articolo abbiamo parlato dell’All Season Portfolio creato da Ray Dalio, un’asset allocation costuita con una filosofia molto simile a quella di una altro portafoglio ideato nel 1981 da Harry Brown e Terry Coxon, il cosiddetto “Permanent Portfolio”.
Come per l’All Season, il Permanent è basato sulla diversificazione tra asset class in grado di compensare l’una con l’altra le fasi economiche di prosperità recessione, di inflazione e deflazione. L’asset allocation è molto semplice. Continua a leggere

La Liquidità è un Investimento?

Nella sua newsletter mensile il più celebre dei ROBO-Advisors americani, Betterment, ha dedicato un’approfondimento al ruolo della liquidità negli investimenti, argomento da noi già trattato qui.
Alcuni spunti di discussione sono interessanti, altri opinabili. Interessante ad esempio il grafico che mostra il “sacrificio” al quale rinuncia un investitore di lungo periodo nel detenere una fetta consistente di risparmi investiti in liquidità. Parliamo di investimento e non di risparmio a scopo precauzionale e questo è sempre giusto precisarlo.

bettement1
Betterment fa un ipotesi di un investimento da 100 mila dollari destinato a due portafogli. Il primo suddiviso tra azioni al 61% e bond al 39%, il secondo invece destina il 10% in liquidità riducendo prorata azioni e bond.
Continua a leggere