Scuse e Ricorsi Storici

Qualche pensiero in libertà circa l’attuale momento di mercato prendendo spunto dall’ottimo blog http://thereformedbroker.com/
La recente impennata della volatilità a Wall Street è stata caratterizzata da una correlazione tra le varie asset class (azioni e bond in primis) molto più elevata rispetto alle medie storiche. Questo ha fatto saltare molti schemi di risk management costringendo gli operatori professionali a liquidare le posizioni quando il semaforo rosso si è accesso sugli alert di rischio dei portafogli.
In questo contesto anche i gestori cosiddetti “attivi” fanno fatica ad esprimere il loro presunto talento poiché la dispersione dei rendimenti tra le azioni tende a ridimensionarsi di fatto allineando tutti quanti sulla stessa linea. Continua a leggere

Dedicato ai Gufi

gufo

Per noi italiani che non ne siamo mai usciti la parola recessione non è poi così lontana, ma in America dal 2009 la ripresa economica c’è. Squilibrata, agevolata da una politica monetaria ultraespansiva e dal debito pubblico, potete tirare in mezzo tutte le critiche del mondo, ma da sei anni negli Stati Uniti l’economia viaggia a pieno regime con un tasso di disoccupazione molto vicino al 5%. Questi sono i numeri ufficiali ed a questo mi attengo pur consapevole che i problemi sociali e di divergenza tra ricchi e poveri si sono incredibilmente ampliati nell’ultimo lustro.
Abbiamo già affrontato il discorso recessione in questo articolo dove abbiamo analizzato cosa succede alle azioni durante un periodo di contrazione. In onore ai gufi e ai Continua a leggere