Felicità e Soldi

Daniel Kahneman può essere definito il maestro per eccellenza della finanza comportamentale.  Ogni volta che ascolto un suo intervento trovo tanti spunti di riflessione.

E’ quindi con grande interesse che vi segnalo il monologo che lo stesso premio Nobel per l’economia ha tenuto per il canale video online Ted.com.

Cliccate sul video e scegliete i sottotitoli in italiano nell’icona in basso a destra.

Il video non è strettamente collegato alla finanza, ma parla di felicità. Felicità anche legata al denaro, al suo valore reale e percepito.

E’ vero che i soldi non fanno la felicità, ma indubbiamente aiutano nel tentativo di trovarla. E’ vero che i soldi non sono tutto nella vita, ma sarebbe ipocrita dire che non rappresentano delle solide fondamenta per vivere sereni. Chi nega il contrario è, a mio modo di vedere, un frustrato pieno di invidia oppure una persona priva di ogni forma di ambizione. Volenti o nolenti il genere umano è fatto per progredire, non per vivacchiare nell’apatia.

Personalmente ammiro chi si è fatto da sè creando imperi imprenditoriali. Lo ammiro ancora di più se svolge attività filantropiche. In fondo senza queste persone altre non potrebbero lavorare, avere una casa, una famiglia, ecc…Quando però entra in gioco l’ingordigia, la disonestà, la corruzione ritengo che il giudizio debba essere netto e soprattutto di esclusione. Non accetto che personaggi di questo genere possano dare qualsivoglia lezione alla gente comune e perbene.

Detto questo e tornando al video, magari non troverete spunti di investimento, ma per quello che mi riguarda vedrete ed ascolterete 20 minuti di alta qualità intellettuale. Buon ascolto.

 

Libri consigliati:Daniel Kahneman – Pensieri lenti e veloci (Saggi)

test

 

Annunci

L’illusione dello Stock-Picking Vincente

Credere alla capacità di creare valore tramite stock picking è pura illusione. L’autore di questa affermazione piuttosto forte che non troverà certo d’accordo i gestori di fondi non sono io, ma bensì Daniel Kahneman premio Nobel per l’Economia nel 2002 e autore del bel libro Daniel Kahneman – Pensieri lenti e veloci.

stock
Nell’articolo pubblicato per il ROBO-Advisor Wealthfront, lo psicologo israeliano si chiede come mai un compratore e un venditore che hanno le stesse informazioni si ritrovano sul mercato convinti entrambi di fare la scelta migliore? I compratori pensano che il prezzo è talmente basso che può solo salire, il venditore pensa che il prezzo è troppo alto e può solo scendere, entrambi quindi pensano che il prezzo è sbagliato pur avendo le stesse informazioni a disposizione. Continua a leggere