6 regole per diventare investitore disciplinati

Cina, Statue Di Buddha, Religione

Il consiglio arriva direttamente da Rick Ferri, uno degli advisor finanziari più famosi d’America ed autore del cosiddetto Four Core Portfolio.

Mantenere la disciplina in momenti di mercato alquanto incerti come quelli che stiamo vivendo non è facile.  Un articolo sul tema lo trovate qui.

L’emotività spinge a scelte non sempre razionali, ad iper attività con relativo aumento dei costi di trading, al rifiutare di investire per diversi mesi se non anni proprio quando i prezzi degli asset finanziari sono più interessanti. E questi errori non li fanno solo i piccoli risparmiatori, ma anche gli investitori istituzionali come dimostrano decine di studi al riguardo.

Rick Ferri ha definito 6 regole basilari per mantenere la disciplina finanziaria e di conseguenza rimanere focalizzati sugli obiettivi di medio e lungo periodo di un investimento.

Vediamole.

1) Avere una filosofia di investimento di lungo periodo. Ci sono sostanzialmente due filosofie di investimento nel mondo. La prima pensa di avere una elevata probabilità di battere il mercato, la seconda no. Siccome difficilmente abbiamo le competenze o gli uffici studi o anche solo “la mano calda” che certi professionisti del settore dicono di avere, forse è meglio seguire l’idea che il mercato nella maggior parte del tempo forma prezzi efficienti. Il rendimento che il mercato ci ritornerà sarà quello di qui abbiamo bisogno per raggiungere i nostri obiettivi. Continua a leggere

Annunci

Il Peso delle Cattive Abitudini

book

Uno dei libri che ho letto con più piacere questa estate è stato Charles Duhigg – La dittatura delle abitudini (Corbaccio Benessere) autore che proprio quest’anno è uscito con un nuovo libro dal titolo Il potere delle abitudini. Come si formano, quanto ci condizionano, come cambiarle.

Il titolo dice già tutto ma le abitudini e l’incrostazione che le stesse provocano nel nostro cervello possono anche avere dei riflessi nel modo in cui investiamo o risparmiamo il nostro denaro.
Un paio di esempi citati nel libro possono essere secondo me oggetto di riflessione (per il resto vi lascio il piacere della lettura di questo libro veramente interessante). Continua a leggere