Chi è diventato milionario dal 2000 ad oggi? Vivere di rendita #12

Ma quanti soldi avrei dovuto investire un paio di decenni fa per diventare oggi un milionario, potermi permettere di abbandonare il lavoro e vivere di rendita?

Alzi la mano chi di noi non ci ha mai pensato. C’è chi cerca rapide ed improbabili scorciatoie con Superenalotto e scommesse varie, c’è chi invece si prepara per tempo e con una giusta dose di programmazione, buon senso e fortuna riesci a centrare l’obiettivo.

Obiettivo non semplice e che richiede grandi sacrifici soprattutto nella fase iniziale del percorso.

Come ben sappiamo la capitalizzazione composta dei rendimenti lavora alquanto bene dopo parecchi anni e per creare la base di capitale utile a raggiungere l’obiettivo il tasso di risparmio deve essere decisamente elevato. Già ma quanto elevato?

Ho deciso di portarvi quest’oggi un caso reale basato su un ipotetico investimento sull’azionario mondiale qui rappresentato dal Msci World. Continua a leggere

Annunci

Diverse Prospettive, Stesso Obiettivo

ric

Tre modi diversi per vedere lo stesso obiettivo realizzato, diventare un milionario.

Quale rendimento annuo composto (CAGR) è necessario in 40 anni per trasformare 100.000 Euro in 1 milione di Euro?

cag1Quale importo finale otterrò investendo i miei 100.000 Euro al tasso annuo composto del 5,93% per 40 anni?

cag2Quanti anni mi serviranno per trasformare i miei 100.000 Euro in 1 milione di Euro con un rendimento annuo composto del 5,93%.

cag3Tempo, rendimento, capitale disponibile ed obiettivo finale. Tutto è misurabile e tutto è simulabile.

Basta usare buon senso e ragionevolezza e quello che appare impossibile diventa molto più alla portata di tutti.

Certamente trasformare 100.000 Euro in 1 milione è un qualcosa di molto ambizioso, ma non impossibile se avete già disponibile questa somma.

Nel vostro piccolo potete comunque controllare il vostro tasso di risparmio annuale. Per l’anagrafe dipende da ognuno di voi,  per i rendimenti invece siete nelle mani dei mercati.

 Sarebbe un peccato rinunciare fin da subito ad un obiettivo così ambizioso, o no?