Conoscere i Mercati: Obbligazionario Emergente

lavag

Uno degli errori che frequentemente si verificano tra gli investitori è quello di indirizzare il proprio denaro verso una serie di strumenti consigliati da terzi o consulenti, oppure scovati in rete prendendo spunto da qualche analisi di mercato, o ancora estratti da articoli di giornal. Spesso però la decisione non è supportato da una corretta ponderazione dell’impatto  che questi strumenti avranno sul nostro portafoglio globale di investimento e soprattutto sulla sua diversificazione. Con questo post proeseguiamo la serie di analisi  sintetiche cominciate qui con la prima puntata per favorire una presa di coscienza maggiore di quello che state facendo quando comprate un ETF o un fondo a replica passiva di un benchmark.
Questa settimana l’analisi viene effettuata sul mercato obbligazionario emergente. Continua a leggere

Conoscere i Mercati: Azionario Emergente

lavag

Uno degli errori che frequentemente si verificano tra gli investitori è quello di indirizzare il proprio denaro verso una serie di strumenti consigliati da terzi o consulenti, oppure scovati in rete prendendo spunto da qualche analisi di mercato, o ancora estratti da articoli di giornal. Spesso però la decisione non è supportato da una corretta ponderazione dell’impatto  che questi strumenti avranno sul nostro portafoglio globale di investimento e soprattutto sulla sua diversificazione. Con questo post cominciamo perciò una serie di analisi  sintetiche che possano quanto meno favorire una presa di coscienza maggiore di quello che state facendo quando comprate un ETF o un fondo a replica passiva di un benchmark.
Questa settimana l’analisi viene effettuata sull’indice generalista delle azioni emergenti replicato dall’ETF iShares Core Msci Emerging Market IMI. Continua a leggere

Emergenti sono ed Emergenti rimangono

Interessante articolo di Alliance Bernstein su come comportarsi di fronte all’investimento in bond emergenti. Meglio local currency o hard currency? Meglio aprirsi al rischio cambio oppure no?

emg mkt
Se ragionassimo in ottica puramente di rendimento per unità di rischio la decisione non potrebbe che cadere sugli investimenti obbligazionari in hard currency. Alliance Bernstein dimostra infatti come aumentare la percentuale di emissioni emergenti in dollari all’interno dell’investimento accresce considerevolmente il ritorno per unità di rischio che passerebbe da 0.70 in un classico 50/50 (50% emissioni in hard currency a rischio cambio quindi coperto e 50% in local currency) a 0.95 con il 100% di bond emessi in hard currency. Il discorso cambierebbe se si potessere abbinare alle emissioni in valuta forte Continua a leggere