Venghino signori venghino!

mago

Nei giorni scorsi un tweet del blogger americano Ben Carlson   mi ha fatto tornare in mente Harry Dent, uno degli autori più profilici della letteratura finanziario-economica americana degli ultimi anni.  Prolifico, ma non altrettanto efficace ed ora vi spiego perchè.

Relegato in uno degli ultimi angoli delle libreria del sottoscritto, questo libro disponibile anche in italiano La grande depressione del XXI secolo è il concentrato perfetto di marketing e concetti di finanza talmente tanto alti da “prenderci sempre” e “non prenderci mai”. Quando si parla di demografia, grande deflazione, depressione secolare, beh in 100 anni forse ci prendi, ma la storia di Dent ci spiega ancora meglio che grande genio è stato questo autore (e che grandi polli i suoi lettori, me compreso).

Prima però un grafico che ho creato personalmente con la cronologia dei libri pubblicati da Den. I commenti sono superflui

dent Continua a leggere

Annunci

Andare Oltre le Vetrine Luccicanti

vetrina

Un buon consiglio che mi sento di dare a chiunque di voi si dovesse trovare di fronte ad una scheda informativa di un prodotto finanziario gestito, fondo o Etf che sia, è quella di leggere sotto una veste diversa la sezione dedicata alle performance degli anni passati.

Su questo ovviamente gli esperti di marketing puntano molto sia per esaltare i risultati positivi magari rispetto ad un benchmark, sia per esaltare la tenuta del prodotto nelle fasi particolarmente negative. L’occhio vuole la sua parte e vedere numeri positivi in doppia cifra fanno propendere per una maggiore considerazione di quel prodotto. Ma attenzione perché state leggendo male il documento.

Intanto non è detto che il vostro investimento risulti avere la stessa cadenza temporale. Se state portando avanti un piano di accumulo da 3 anni, il rendimento a 12 mesi del fondo non sarà ovviamente il vostro visto che voi state facendo entrare il denaro mese dopo mese, mentre la performance annua è basata su un prodotto acquistato in un colpo solo un anno fa. Continua a leggere