E’ Vero, il 2015 è Stato un Anno Eccezionale

Il grafico che vedete di seguito è stato costruito prendendo i differenziali di rendimento dal 1950 al 2015 tra performance azionarie americane (S&P500) e monetari (T-Bill)/ obbligazionari (T-Bond). Alla fine di ogni anno si prendono le performance di ogni asset e si vede chi è andato meglio.

premioFonte: Robert Shiller database

Quando le barre blu sono sopra lo zero l’azionario americano ha reso più del monetario e lo stesso succede rispetto ai bond con le colonne rosse. Il 2015 è stato un anno eccezionalmente piatto con il premio offerto dalle azioni sui bond di appena 0,08% mentre sul monetario ci siamo fermati a +1,15%.

Continua a leggere

Conversando (per finta) con Bill Gross

Qualche giorno fa il celebre gestore di fondi Bill Gross (ex Pimco ora Janus) ha indicato agli investitori come scelta migliore di portafoglio in questo momento di mercato quella di andare cash vendendo azioni.

Di quello che penso della liquidità intesa come investimento ne abbiamo già parlato qui, ma credo che sia molto facile fare dichiarazioni di questo tipo che fanno presa tra i piccoli risparmiatori quando, dall’inizio dell’anno, il rendimento della liquidità compete con quello di un investimento bond ed in alcuni casi supera quello di un investimento azionario. Giusto per fare un esempio un classico indice Cash Euro ha reso da inizio anno lo 0,45% contro un Bund tedesco che ha reso lo 0,10%. Va meglio per le azioni europee (+3%) ma non per un indice mondiale di azioni (-6%).
Bill Gross non è nuovo a sparate di un certo “rumore” come quella di maggio 2015. Continua a leggere