Mai Credere a Chi Vede Gioielli Sottovalutati in Borsa

saipemIl grafico che ho postato sopra è quello di Saipem, una società considerata fino a pochi anni fa il “gioiellino” di casa ENI. Ricordo che quando alcuni clienti compravano petroliferi sul mercato, Saipem era sempre la prima scelta.  In fondo nel suo campo è all’avanguardia dicevano, tecnologie avanzate e scarsa concorrenza. Commesse, utili ed un mondo, quello dell’energia, destinato a prati fioriti e cieli arcobaleno.

Peccato che un bel giorno si è scoperto che di petrolio ce n’era talmente tanto che fare investimenti in quel settore diventava antieconomico, che frantumare le roccie era meglio che trivellare a grandi profondità e che il management non era proprio all’altezza del gioiellino. E così il prezzo da 5 e passa euro del 2012 è diventato 0.5 euro o anche meno dopo aver messo sul piato altri soldini per aumenti di capitale. Continua a leggere

Imparare dal Passato non è Facile

Supponiamo che due anni fa avete acquistato l’azione Amazon a 250$ perché pensavate che poteva essere a buon mercato ed un’occasione di mercato, questo secondo la vostra valutazione. Dopo 24 mesi il suo valore è raddoppiato, la vostra autostima di investitore attento e preparato è decollata e subito vi mettete alla ricerca di una nuova occasione d’acquisto.
Comprate Saipem a 20 Euro non immaginando neanche nella peggiore delle ipotesi di veder dimezzato il suo valore; nel giro di sei mesi invece il film dell’orrore si verifica, a chi date la colpa? Non certamente a voi stessi, mentre probabilmente vi metterete alla ricerca di qualcuno da incolpare perchè la vostra strategia di selezione non è minimamente in discussione. Continua a leggere