Selezionare è Molto Difficile

A volte ci sono persone capaci di esprimere in poche righe dei concetti complessi. Jason Zweig, uno dei celebri columnist del Wall Street Journal è uno di questi.

“Picking market-beating stocks is hard. Picking the people who can pick market-beating stocks is at least as hard. And picking funds that can pick people who can pick market-beating stocks may be the hardest of all.”

Questa è una delle sue frasi che più mi hanno colpito; traduco per chi non ha familiarità con l’inglese cercando di allargare il concetto. Continua a leggere

Quando si Dice Poche Azioni ma Buone

Grazie a ValueWalk  rispolveriamo una vecchia analisi  in cui si analizzava nel dettaglio quante azioni contribuivano al rialzo (o al ribasso) di un indice azionario americano come il Russell 3000). Sono sicuro che i risultati vi sorprenderanno.
Cominciamo con qualche numero.
Dal 1983 al 2007 il Russell 3000 collezionò una crescita del 506%, circa il 9% annuo. Numeri importanti che però nascondono alcuni elementi critici.
Il 39% (ovvero 2 azioni ogni 5) hanno fatto perdere denaro agli investitori in questo periodo.
Il 18,5% (ovvero 1 azione ogni 5) ha perso almeno il 75% del suo valore. Continua a leggere

L’illusione di Prevedere il Futuro

Lo so è facile vincere così, ma è più forte di me proprio non ce la faccio a pensare che clienti facoltosi (perchè solo loro hanno accesso a certe strategie) ancora provino un sadico piacere nell’affidare soldi ai fondi hedge.

Qui ci siamo chiesti a chi servono questi prodotti e qui abbiamo invece attribuito al desiderio di sentirsi “esclusivi”, ma quando arriva un grafico come quello che vi faccio vedere qui sotto, beh…ragazzi ma di che stiamo parlando? Continua a leggere

Azioni ad Alto Dividendo, una Strategia Veramente Vincente?

Bello studio di Alliance Bernstein che evidenzia come l’investitore di lungo periodo potrebbe trascurare tutte quelle strategie orientate alla ricerca del cosiddetto “income” azionario, ovvero la ricerca di azioni ad elevata capacità di generazione di reddito tramite dividendo.Effettivamente negli ultimi tempi fondi ed ETF a tema si stanno moltiplicando e questo è legato alla volontà delle case di gestione di cercare di rimuovere la preoccupazione che il cliente ha circa le attuali valutazioni dell’equity. Continua a leggere

L’illusione dello Stock-Picking Vincente

Credere alla capacità di creare valore tramite stock picking è pura illusione. L’autore di questa affermazione piuttosto forte che non troverà certo d’accordo i gestori di fondi non sono io, ma bensì Daniel Kahneman premio Nobel per l’Economia nel 2002 e autore del bel libro Daniel Kahneman – Pensieri lenti e veloci.

stock
Nell’articolo pubblicato per il ROBO-Advisor Wealthfront, lo psicologo israeliano si chiede come mai un compratore e un venditore che hanno le stesse informazioni si ritrovano sul mercato convinti entrambi di fare la scelta migliore? I compratori pensano che il prezzo è talmente basso che può solo salire, il venditore pensa che il prezzo è troppo alto e può solo scendere, entrambi quindi pensano che il prezzo è sbagliato pur avendo le stesse informazioni a disposizione. Continua a leggere