Uno sguardo sui mercati

Periscope, Ship, Shipping, Sea, Atlantic

Altra drammatica settimana per i mercati finanziari ed altra settimana in cui anche gli asset obbligazionari hanno perso terreno. A quanto pare la sola liquidità risulta essere un porto sicuro dove approdare. Ma è veramente così?

Questa settimana parliamo di:

  • Wilshire 500o
  • ETF iShares Dax
  • Bovespa Brasile
  • EurNok
  • Euro Corporate Bond
  • ETF Amundi US Floating Rates
  • Evoluzione Price Earings Borse Mondiali
  • Price Earning e valocità bear market

Uno degli indici più completi in termini di capitalizzazione e stile di mercato è l’americano Wilshire 5000. In due mesi ha perso il 33% ritracciando poco più di un terzo del movimento rialzista partio dal 2009. Poco? Lo vedremo, ma di certo inquieta e non poco quel 61.8% di ritracciamento che passa guarda caso proprio sulla linea che unisce i massimi del 2000 e quelli del 2007. Cosa significa in termini di numeri? Significa -50% dai massimi (come gli ultimi due bear market appena citati) ed un ulteriore sacrificio di poco superiore ai 20 punti percentuali daai livelli attuali.

Continua a leggere

Uno sguardo sui mercati

Periscope, Ship, Shipping, Sea, Atlantic

Il mercato azionario entra ufficialmente in bear market, ovvero tecnicamente perde più del 20% dai massimi. Ed allora andiamo a vedere come si sono comportati i principali indici. Anticipo già che i tradizionali asset protettivi nelle ultime sedute hanno fatto cilecca. Siamo entrati nella tipica fase chiamata correlazione 1.

Questa settimana parliamo di:

  • S&P 500
  • Stoxx 600 Europe
  • Msci Emerging Asia
  • Beni rifugio
  • US TIPS
  • Euro High Yield Bond

A dire il vero la borsa americana, qui rappresentata dallo S&P500, in termini di chiusura settimanale ancora in bear market non ci sarebbe entrata. Con il vigoroso colpo di reni di ieri (+10%)  di fatto la differenza percentuale tra massimo e minimo (il cosiddetto massimo drawdown) arriva a -17%. Uno sconto offerto dal mercato che potrebbe diventare molto più generoso dovesse cedere nelle prossime area 2300 punti. Per ora annotiamo una forte similitudine con il 2018 quando per due settimane consecutive il mercato perse oltre il 7%.

Chi ha dei grossi problemi sono certamente le borse europee (Stoxx 600 Europe). Con il crollo degli ultimi giorni siamo a -30% dai massimi con l’ennesimo tentativo di scrollarsi di dosso la stagnazione cronica in essere dal 2000 purtroppo non riuscito.

Continua a leggere

Uno sguardo sui mercati

Ancora una settimana di passione per i mercati finanziari con nuovi minimi storici sui tassi di interesse mondiali e panico sui mercati azionari, ma rispetto ad un anno fa…

Questa settimana parliamo di:

  • Msci World Eur
  • Stoxx Banks
  • Stoxx Eur Travel & Leisure
  • Barcap Global Aggregate Bond Eur hedged
  • EurUsd
  • ETF Amundi Global Emerging Market Bond
  • Petrolio e oro

Azionario mondiale in Euro sotto del 15% dai massimi storici. Ma prima di mettersi le mani nei capelli e farsi prendere dal panico qualcuno vi ha fatto notare che rispetto a 12 mesi fa il bilancio è ancora positivo?

Le banche che abbiamo conosciuto negli ultimi 20 anni probabilmente non saranno più le stesse fra una decade. Un settore in via di estinzione…Stoxx Eur Banks

Continua a leggere

Uno sguardo sui mercati (ed un consiglio di lettura)

Dopo una settimana esplosiva come quella appena conclusa credo sia opportuno fare un punto grafico sui principali mercati finanziari

Questa settimana parliamo di:

  • S&P500
  • Stoxx 600 Europa
  • Cina Csi 300
  • TBond Usa 10 anni
  • Bloomberg Commodity Index
  • Epra Europa REIT
  • Euro High Yield Bond

Correzione certamente eccezionale perchè concentrata in una sola settimana. Ma osservando il bilancio mensile dello S&P500 siamo di fronte a qualcosa già visto tante volte in passato (vedi barre rosse). Bull market ancora vivo e vegeto. Appuntamento (forse) a 2600 punti per verificare la fibra di questo toro molto maturo negli anni

Ops trappolone per tori sullo Stoxx600 Europa?

Continua a leggere

Il sondaggio parla chiaro, serve più educazione finanziaria

Un grazie a tutti coloro che hanno partecipato al sondaggio lanciato dal nostro blog nel mese di ottobre.

Volevamo capire cosa si aspettano i nostri lettori da Investireconbuonsenso.com e direi che il risultato è lampante.

Il 12% ci chiede di chiudere o cambiare lavoro, il 70% ci chiede educazione finanziaria.

E proprio l’educazione finanziaria è la nostra missione (oltre che passione) e per questo proseguiremo su questa strada con ancora più motivazione cercando di fornire contenuti interessanti e si spera originali nel purtroppo arido panorama italiano.

Ecco comunque il risultato del sondaggio.

A questo punto l’obiettivo 2020 potrebbe proprio essere quello di pubblicare un libro.

Abbiamo già in mente qualcosa, ma anche in questo caso lanceremo a breve un sondaggio per capire che tipo di contenuti vi aspettate.

Buon investimento!