Quali sono i migliori investimenti per vivere di rendita? #3

vivere di rendita

Nelle settimane scorse uno dei più celebri blog americani che tratta il tema di come raggiungere l’indipendenza finanziaria, ha pubblicato una sua personale classifica di quali sono gli investimenti utili per poter approdare al porto sicure del vivere di rendita.

Il blog è Financial Samurai.

La classifica è stata stilata sulla base di 5 indicatori. Rischio, Rendimento, Fattibilità, Liquidità e Grado di Attività. Questi indicatori sono stati misurati da 0 a 10. Più alto è il punteggio più alto è il vantaggio. Quindi 10 sulla voce rischio significa nessun rischio, 10 sulla fattibilità significa che tutti possono realizzare quell’investimento, 10 sull’attività significa che con poco sforzo si ottiene il risultato. Se invece troviamo uno zero sulla liquidità significa che quell’investimento è difficilmente smobilizzabile in pochi giorni.

Gli investimenti finanziari valutati  da Financial Samurai per raggiungere l’indipendenza finanziaria sono stati 8.

Certificati di deposito bancari, obbligazioni, immobili fisici, prestiti peer to peer, dividendi azionari, private equity, real estate crowdfunding, attività personali.

Ovviamente in America ognuno di questi settori ha un’offerta maggiore rispetto a quella che possiamo trovare in Italia, ma possiamo comunque cercare di calare questa proposta nell’universo investibile disponibile per un italiano e vedere se il ranking di Financial Samurai può trovarci d’accordo o meno.

Intanto ecco lo score finale del blogger americano. Continua a leggere

Investire Soldi con il Social Lending

Sul sito Kitches.com è stato pubblicato uno studio interessante sul concetto di prestito tra privati o social lending inteso come investimento. Per quello che riguarda questa particolare forma di finanziamento vi rimando qui, ma ovviamente il core business di questa attività è legato al mondo del microcredito. Chi ha disponibilità di somme di denaro piccole (o anche meno piccole) le mette a disposizione di chi richiede denaro in prestito saltando il canale bancario ed affidandosi ad intermediari specializzati ed autorizzati.
Guardandolo dal lato investitore il rendimento offerto da questi strumenti in America oscilla dal 5,3% dei prestiti di alta qualità fino al 13% offerto da coloro che prendono in prestito denaro ma hanno rating creditizi scadenti.
In un mondo affamato di rendimento da reddito fisso questi numeri non possono passare inosservati ed il fatto che questo tipo di investimento non è solo riservato ad istituzionali ma anche a comuni investitori al dettaglio, un po’ di fascino lo esercita. Continua a leggere